INTER

Inter, lo stato dei rinnovi: difficile Skriniar, pronto Darmian, vicino Dzeko

A breve si inizierà a discutere anche del prolungamento di Calhanoglu e Bastoni, in scadenza nel 2024

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

C'è chi ha ormai definito tutto per rinnovare, Darmian. Chi tarda a dare una risposta e tiene col fiato sospeso tifosi e dirigenti, Skriniar. Chi infine ha invece un appuntamento fissato per limare dettagli e distanze che non paiono operò stacoli, Dzeko. Certo, parlando di rinnovi in casa Inter ci sarebbe anche il discorso relativo a De Vrij, non dissimile nella sostanza a quello di Skriniar ma molto meno "pesante" dal punto di vista economico e/o sportivo, quelli riguardanti D'Ambrosio (si lavora a un annuale) e Gagliardini (probabile in questo caso la separazione consensuale a fine stagione) senza scordare poi che tra non molto si apparecchieranno i tavoli per Calhanoglu e Bastoni (in scadenza nel 2024), ma al netto della questione certamente più pressante riguardante il difensore slovacco - per Skriniar ribadiamo che non ci sono novità e non ce ne saranno sino almeno a dopo la Supercoppa - è sul futuro di Dzeko che sono arrivati negli ultimi giorni i segnali più importanti e confortanti.

Nonostante i 36 anni (37 in prossimo 17 marzo) il bosniaco sta garantendo anche questa stagione qualità e continuità in linea con le sue annate migliori: sette gol in campionato, 3 in Champions, 3 assist in Italia, 1 in Europa, numeri ottimi che assieme a prestazioni sempre importanti ne hanno decretato la centralità, se non l'imprescindibilità, nell'attacco nerazzurro. Anagrafe a parte, Simone Inzaghi se lo tiene stretto per l'oggi e per il futuro: il suo lavoro, col giocatore e contemporaneamente sul fronte societario, è stato molto importante per spianare la strada verso un accordo che salvo sorprese verrà ratificato a febbraio. Ancora un anno assieme - con opzione per un secondo - con un ingaggio ridotto rispetto all'attuale ma non lontano dai 4 milioni a stagione. Il più è fatto, la firma non mancherà.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti