Monchi va all'Arsenal e fa la spesa in Italia: primi obiettivi Zaniolo e Rugani

Si riforma la coppia vincente con Emery, ai Gunners piacciono anche Rabiot, Banega e Tagliafico

  • A
  • A
  • A

Monchi da poche ore non è più il direttore sportivo della Roma. Traduzione: Monchi da poche ore è diventato un pericolo, anche per la Roma. La sua prossima destinazione è l'Arsenal, club nel quale andrà a riformare la coppia storica con Unai Emery che ha portato tante soddisfazioni al Siviglia. E con la potenza di fuoco dell'Arsenal è facile pensare a un saccheggio della serie A. Il primo grande obiettivo è Nicolò Zaniolo, giocatore preso da Monchi quando nessuno lo conosceva e trasformato in un fenomeno nel giro di pochi mesi dal lavoro quotidiano svolto a Trigoria. Zaniolo guadagna oggi 700.000 euro a stagione e il club giallorosso ha iniziato una trattativa per un adeguamento che al momento è al punto di partenza. Il sogno di Zaniolo è giocare nella Juventus ma è chiaro che l'opportunità di andare in Premier League a guadagnare una cifra di almeno cinque volte superiore a quella attuale diventa una prospettiva interessante. Monchi potrebbe convincere i dirigenti dei Gunners a investire anche 60 milioni su quello che ritiene il centrocampista del futuro.
Ma c'è un altro italiano che potrebbe vestirsi di rosso e bianco sotto la regia di Monchi. Si tratta di Daniele Rugani, che con Allegri gioca proprio poco. Ma a differenza del suo attuale allenatore, Maurizio Sarri e appunto Monchi hanno enorme stima del ragazzo. L'estate scorsa Monchi voleva portare Rugani alla Roma ma la Juve non ha accettato le condizioni (prestito con diritto di riscatto) proposte dal club giallorosso. Poi sia in estate che a gennaio, il Chelsea aveva tentato a sua volta di rinforzare la sua difesa proprio con Rugani che la Juventus valuta 30 milioni, cifra sicuramente alla portata dei Gunners.
I piani di Monchi comprendono ovviamente anche giocatori che non fanno parte del nostro campionato. Uno è Adrien Rabiot in scadenza di contratto con il Paris Saint Germain. Sembrava già del Barcellona, ma i dirigenti catalani poi hanno litigato con la mamma procuratrice del ragazzo che ora fa la bella vita da separato in casa al Psg. La lista della spesa di Monchi si completa con un suo vecchio pallino, il centrocampista argentino Banega, e con il terzino Tagliafico dell'Ajax, un altro argentino che piace anche all'Atletico Madrid.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments