• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ufficio Stampa

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5

Ufficio Stampa

Foto 6

Foto 7

Foto 8

Foto 9

Foto 10

Ufficio Stampa

Foto 11

Ufficio Stampa

Foto 12

Ufficio Stampa

Foto 13

Ufficio Stampa

Foto 14

Ufficio Stampa

Foto 15

Ufficio Stampa

Foto 16

Ufficio Stampa

Foto 17

Ufficio Stampa

Foto 18

Ufficio Stampa

Foto 19

Ufficio Stampa

Foto 20

Ufficio Stampa

Foto 21

Ufficio Stampa

Foto 22

Ufficio Stampa

Foto 23

Ufficio Stampa

Foto 24

Ufficio Stampa

Foto 25

Ufficio Stampa

Foto 26

Ufficio Stampa

Foto 27

Ufficio Stampa

Foto 28

Ufficio Stampa

Foto 29

Ufficio Stampa

Foto 30

Ufficio Stampa

Foto 31

Ufficio Stampa

Foto 32

Ufficio Stampa

Foto 33

Ufficio Stampa

Foto 34

Ufficio Stampa

Foto 35

Ufficio Stampa

Foto 36

Ufficio Stampa

Foto 37

Ufficio Stampa

Foto 38

Ufficio Stampa

Foto 39

Ufficio Stampa

Foto 40

Ufficio Stampa

Foto 41

Ufficio Stampa

Foto 42

Ufficio Stampa

Foto 43

Ufficio Stampa

Foto 44

Ufficio Stampa

Foto 45

Ufficio Stampa

Foto 46

Ufficio Stampa

Foto 47

Ufficio Stampa

Foto 48

Ufficio Stampa

    Motocross, Cairoli soffre a Maggiora

    Antonio Cairoli ha stretto i denti, ma alla fine ha lasciato l'infangata Maggiora con l'amaro in bocca e un distacco dal capoclassifica Max Nagl salito a 30 punti dai 19 della vigilia. Il GP d'Italia, nona prova del Mondiale motocross, è stato condizionato dall'infortunio rimediato in qualifica, che ha rovinato i piani di rimonta del siciliano. Alla fine il numero 222 della Ktm, sostenuto da un pubblico numeroso che non si è fatto intimorire dal maltempo incessante, è riuscito a resistere in gara 1, chiusa al settimo posto, ma in quella successiva il dolore era troppo forte e non gli ha permesso di fare meglio di diciottesimo. Così, il tedesco Nagl è riuscito ad allungare nella corsa al titolo della MXGP, grazie alla piazza d'onore della seconda manche che gli ha permesso di rimediare all'errore della prima. Il GP è andato a Romain Febvre (Yamaha), primo e sesto, mentre sul podio sono saliti con lui anche Kevin Strijbos (Suzuki) e Todd Waters (Husqvarna), secondo e terzo.

    >
    Corriere dello Sport

    I giornali del 20 maggio

    La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri

    Juve, ecco la coppa dello scudetto!

    Juve, ecco la coppa dello scudetto!

    Festa per i bianconeri allo Stadium dopo il pari con l'Atalanta. Con Ronaldo che...

    Abate, lacrime d'addio

    Abate, lacrime d'addio

    Ultima gara al Meazza per il difensore, che si emoziona per l'omaggio di San Siro

    Buffon alla festa di Allegri e Barzagli

    Buffon alla festa di Allegri e Barzagli

    Omaggio del popolo bianconero al difensore e al tecnico, all'ultima con la Juve. Con un ospite d'eccezione

    Atalanta da Champions allo Stadium

    Atalanta da Champions allo Stadium

    I bergamaschi strappano l'1-1 alla Juve e rimangono davanti nella corsa al terzo e quarto posto

    Napoli, quattro sberle all'Inter

    Napoli, quattro sberle all'Inter

    Per i nerazzurri un ko (4-1) pericolosissimo in chiave Champions

    Il Milan non molla la Champions

    Il Milan non molla la Champions

    I rossoneri faticano ma battono 2-0 il Frosinone e restano in corsa per il quarto posto

    Internazionali d'Italia: Nadal trionfa a Roma

    Nadal è il re di Roma

    Rafa stende Djokovic in tre set

    Giro: Roglic vince la crono

    Giro: Roglic vince la crono

    Conti conserva la maglia rosa