e-prix new york

Formula E, E-Prix New York: la pioggia rovina lo spettacolo, per Cassidy è vittoria a tavolino

La pioggia blocca la gara a 8' dal termine e la direzione di gara assegna la vittoria al neozelandese

  • A
  • A
  • A
© fia

Nick Cassidy vince l'E-Prix di New York, undicesima tappa stagionale del mondiale elettrico di Formula E. Il pilota neozelandese del team Envision Racing, partito dalla pole position, conquista il successo in terra americana davanti alla Venturi di Di Grassi e al compagno di box Frijns, una vittoria assegnata però a tavolino dopo la pioggia che ha causato la bandiera rossa in seguito a numerosi incidenti a 8' dal termine. Il leader del Mondiale Mortara si lecca le ferite e sorride per il quinto posto in rimonta alle spalle di Vandoorne, mentre Giovinazzi è stato costretto al ritiro poco dopo il via.

Era partito dalla pole, aveva fatto tutto in maniera perfetta, ma la pioggia gli stava per rovinare i piani. Alla fine Nick Cassidy e il team Envision Racing possono sorridere e festeggiare il successo nell'E-Prix di New York dopo la paura per il brutto incidente a 8' dal termine causato dall'aquaplanning che lo ha portato a sbattere violentemente contro le barriere. Con lui a muro anche Vandoorne, Di Grassi, Wehrlein, Mortara e tanti altri, con una bandiera rossa obbligatoria che poi ha portato la direzione di gara a decidere che a sette minuti e trenta dalla fine, e con condizioni di pista non proprio ottimali, fosse arrivato il momento di dire stop all'E-Prix, con la classifica congelata ai risultati del giro precedente al grande incidente.

Oltre al neozelandese, autore di una super prestazione negli oltre 35' di gara corsi, vanno a podio anche Lucas Di Grassi e l'olandese Frijns, mentre si accomoda appena sotto Vandoorne, che riesce comunque a racimolare qualche punto in ottica mondiale su Mortara. L'italo-svizzero, partito ottavo, è infatti arrivato quinto a fine gara, precedendo Buemi, Wehrlein, Dennis, Bird e De Vries.

Gara sfortunata invece per Vergne, altro contendente al titolo, che in partenza ha subito un tamponamento ed è stato costretto a ripartire dal fondo vedendo compromessa la gara e qualsiasi risultato. Alla fine per il due volte iridato la gara dice 18° posto. Sfortuna anche per Antonio Giovinazzi, costretto a dare forfait pochi giri dopo l'avvio.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti