F1 Monaco: Leclerc vola nelle Libere 3, solo reprimenda dopo il richiamo dei commissari

Bottas e Hamilton inseguono il monegasco, Vettel 14° dopo l'incidente

di
  • A
  • A
  • A

Charles Leclerc è il pilota più veloce nella terza e ultima sessione di libere del GP di Monaco. Il pilota Ferrari ha girato in 1'11''265, mettendo per la prima volta nel weekend in riga le due Mercedes di Bottas (+ 0''053) e Hamilton (+ 0''213). Il monegasco è stato messo sotto investigazione per non aver rispettato i tempi in regime di Virtual Safety Car dopo l'incidente al compagno di squadra Vettel, ma se l'è cavata con una reprimenda. Quarto e quinto tempo per le Red Bull di Verstappen e Gasly.

Una sessione in cui non sono mancati spettacolo e colpi di scena. Per la Ferrari un sabato mattina a due volti: da un lato la splendida performance del padrone di casa, Leclerc, che ha tenuto finalmente a bada le Mercedes, assolute dominatrici delle libere del giovedì. Dall'altro il clamoroso botto di Vettel, a inizio turno, che non dovrebbe compromettere la sua partecipazione alle qualifiche, ma che gli ha comunque fatto perdere tempo prezioso.

Vicine anche le due Red Bull, con Verstappen che ha chiuso a +  0''274 e un positivo Gasly poco distante dal compagno (+ 0''473). L'assalto alla pole potrebbe dunque rivelarsi meno scontato di quello che sembrava dopo FP1 e FP2. 

Da evidenziare anche la splendida perfmormance di Antonio Giovinazzi (+ 0''905), che ha strappato ai rivali il titolo di "primo degli altri", con un eccezionale sesto tempo a bordo della sua Alfa Romeo. Bene anche Kimi Raikkonen, 9° a + 1''043, dietro alla Toro Rosso di Kvyat e alla Haas di Magnussen. Ha chiuso la top 10 Albon con l'altra Toro Rosso, mentre hanno faticato ancora le Renault: 11° e 12° tempo per Hulkenberg e Ricciardo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments