F1, uno-due Ferrari nelle Libere 3

Vettel (che sarà penalizzato) e Raikkonen dominano sull'asciutto, Hamilton vicino

di
  • A
  • A
  • A

Sebastian Vettel è il pilota più veloce nella terza sessione di libere del GP degli Stati Uniti, la prima sull'asciutto. Il tedesco della Ferrari, che dovrà scontare tre posizioni di penalità in griglia, ha chiuso il turno in 1'33''797, tenendosi dietro l'altra Rossa di Raikkonen (+ 0''046), entrambi con ultrasoft. Terzo tempo per Hamilton, che dopo qualche difficoltà è riuscito ad avvicinarsi alle Rosse chiudendo a + 0''073.

Cambiano le condizioni della pista e, in maniera piuttosto inattesa, cambiano anche le gerarchie sul circuito di Austin. Il tracciato asciutto e l'asfalto freddo hanno premiato la Ferrari, che sia con Seb sia con Kimi è sembrata letteralmente volare. La SF71H, lenta e imprecisa sul bagnato, ha cambiato passo tanto in assetto da qualifica, quanto in fase di simulazione passo gara. Le Rosse, a questo punto, si candidano al ruolo di favorite per l'assalto alla pole, sempre che il tempo non riservi altre sorprese. Peccato per Vettel, che comunque vada dovrà scontare tre posizioni di penalità per il mancato rispetto dei delta di velocità in regime di bandiera rossa durante le Libere 1.

Mattinata texana non semplice invece per le Mercedes. Le W09 hanno fatto emergere qualche problema nel far funzionare al meglio le gomme ultrasoft e se Hamilton è riuscito comunque a portarsi a ridosso delle Rosse, con un giro praticamente perfetto nel finale, Bottas si è beccato oltre 7 decimi di distacco (+ 0''759). Lewis, in ogni caso, potrà permettersi anche una qualifica "difficile", vista la penalità di Seb e soprattutto visto l'enorme vantaggio sul tedesco in classifica mondiale.

Quinto e sesto crono per le Red Bull di Verstappen (+ 0''906) e Ricciardo (+ 1''113), mai apparse in grado di avvicinarsi alle performance Ferrari. Settimo un ottimo Charles Leclerc con la Sauber-Alfa Romeo (+ 1''568), che si presenterà così alle qualifiche con la palma di "primo degli altri". In top 10 anche la Force India di Perez, la Renault di Sainz e la Haas di Grosjean.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments