F1 Stati Uniti, Hamilton subito a razzo nelle Libere 1

La Ferrari di Vettel è alle sue spalle, ma con quasi 6 decimi di ritardo

di DANIELE PEZZINI

Hamilton, LaPresse

Lewis Hamilton parte forte nel weekend che potrebbe consegnargli aritmeticamente il titolo mondiale. Il pilota Mercedes, attualmente a +59 in classifica iridata da Sebstian Vettel, è il più veloce nelle Libere 1 con il tempo di 1'36''335, a + 0''593 dal tedesco della Ferrari. Terzo crono per Valtteri Bottas (+ 0''644), davanti a Verstappen (+ 1''004) e Vandoorne (+ 1''017). Solo settima l'altra Rossa di Raikkonen, problemi tecnici per Ricciardo (16°).

Una sessione fortemente condizionata dall'instabilità del tempo e dall'incertezza sulle gomme da montare: la pioggia caduta nella mattinata texana spinge i piloti a scendere inizialmente in pista con le gomme intermedie, per poi passare progressivamente alle slick nella seconda parte del turno. Nessuno dei big, tuttavia, decide di montare le ultrasoft, preferendo conservare i pneumatici da qualifica per le sessioni successive. Il meteo resta un'incognita sia per sabato che per domenica, ma le ultime indicazioni fanno pensare a un prosieguo di weekend asciutto.

Lewis, in ogni caso, mette subito le cose in chiaro, sul circuito in cui ha trionfato quattro volte nelle ultime cinque edizioni. Il tempo della sua Mercedes, nonostante le condizioni tutt'altro che semplici, è già di quelli importanti, soprattutto considerando che la Ferrari di Vettel insegue a quasi sei decimi. Seb riesce comunque a tenere dietro l'altra W08 di Bottas, seppur di soli 51 millesimi, con la Red Bull di Verstappen (fresco di rinnovo fino al 2020) a chiudere la seconda fila virtuale. Nei pochi minuti che i piloti hanno a disposizione per simulare l'assetto da gara, l'olandese è quello che impressiona di più, con Hamilton che invece appare più in difficoltà nel trovare il ritmo giusto.

Quinto e sesto tempo della FP1 per la McLaren di Vandoorne (atteso da 10 posizioni di penalità) e la Williams di Massa, entrambi però ottenuti con le ultrasoft (in versione rosa nel weekend texano per sostenere la ricerca sul cancro al seno). Solo settima l'altra Ferrari di Raikkonen, davanti alla coppia Ocon-Perez con le Force India. Chiude la top 10 la Renault di Sainz, al suo debutto sulla monoposto francese, bravo a restare davanti al "veterano" Hulkenberg (13° e già gravato di 20 posizioni di penalità in griglia). Col 14° tempo il volto nuovo del weekend Brandon Hartley su Toro Rosso, che dovrà però scontare 25 posizioni di penalità. Qualche problema idraulico costringe Fernando Alonso (anche lui fresco di rinnovo con McLaren) a completare appena 4 giri e chiudere senza tempi cronometrati.

F1 Stati Uniti, Hamilton subito a razzo nelle Libere 1

TAGS:
Formula 1
Stati Uniti
Austin
Libere

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X