F1, Rosberg: "Spingevo e sapevo che non avrei sbagliato"

"Il campionato? Mi godo la vittoria". Hamilton: "Mancava potenza fin dall'inizio"

Il podio di Baku (Afp)

Nico Rosberg sfoggia il suo sorriso migliore dopo la vittoria di Baku. "E' stato un weekend perfetto, tutto è andato secondo i piani. E' stata una vittoria fantastica. Anche il feeling con la macchina è stato fantastico. Spingevo senza mai avere la sensazione di poter fare un errore. Il campionato? Mi godo la vittoria. Ringrazio tutti per averci accolto in questo modo, la pista è eccitante, ma non puoi fare errori altrimenti sbatti", ha detto.

Sul suo problema avuto in gara: "Ho perso la potenza ma dal muretto non mi possono dire dove era il problema di settaggio ma solo che c'era. Ho fatto un paio di prove - la monoposto ne ha 151 di settaggi - ed ho risolto". Problemi ben maggiori hanno condizionato la gara di Lewis Hamilton. "Non avevo potenza fin dalla partenza. Ho faticato per tutta la gara, non sapevo cosa fosse successo. Avevo tutti gli interruttori nella posizione giusta, deve esserci stato un errore. Credo che il team conoscesse il problema e che avrebbe potuto sistemarlo, ma questa restrizione credo abbia reso lo spettacolo meno entusiasmante di quanto lo sarebbe stato. E' andata così, spero di non avere più problemi al motore. Cancellare questo weekend e pensare al futuro? Sì, assolutamente", il suo mesto commento.

Il terzo incomodo della giornata è stato Sergio Perez. "Sapevo che il podio era sicuro, ma quando ho visto l'opportunità ho cercato di sfruttarla - ha raccontato il messicano - . E' stato bello chiudere al terzo posto. Sapevo che Raikkonen aveva 5 secondi di penalità, ma comunque è stato bello superarlo all'ultimo giro.I ragazzi hanno fatto un lavoro incredibile per rimettere insieme la macchina, poi toccava a me fare la mia parta. Ho fatto un'ottima partenza, un bel primo giro e poi ho lottato con Kimi".

TAGS:
F1
Baku
Rosberg
Hamilton
Perez