PILOTA DEL FUTURO

Ferrari, senti Sainz: "Pentito della firma? Assolutamente no, sono motivato"

Lo spagnolo, che nella prossima stagione affiancherà Leclerc alla guida del Cavallino Rampante, dribbla qualsiasi dubbio

  • A
  • A
  • A

E' un Carlos Sainz Jr. sicuro e tranquillo quello che, alle porte del GP di Ungheria, mette le cose in chiaro sulla decisione di passare in Ferrari nella prossima stagione. Dopo l'avvio da dimenticare della Rossa, in tanti hanno insinuato di possibili dubbi e pentimenti del pilota spagnolo che, a scanso di equivoci, ha voluto ribadire il suo pensiero: "Non mi sono pentito della firma, anzi voglio dare il mio contributo per rialzarci".

Getty Images

Il pilota McLaren, che dall'inizio della stagione ha raccolto 13 punti grazie al 5° e 9° posto nel doppio round in Austria, non vede l'ora di arrivare a Maranello. A chi gli ha chiesto, a poche ore dell'avvio del GP dell'Hungaroring, se fosse pentito di aver firmato per una scuderia ad oggi ben lontana dai trionfi del passato, Sainz ha risposto seccamente: "Non mi sono pentito di aver firmato con la Ferrari. Anzi, sono sorpreso per la quantità di persone che me lo stanno chiedendo. Penso si possa comprendere il motivo per cui sono felice della mia scelta, e chi non lo capisce probabilmente non conosce a fondo il mondo della Formula 1".

"Sono contento e tranquillo. Anzi, mi motiva ancora di più andare in un team che non sta passando un momento facile, perché potrò dare il mio contributo per rendere l’atmosfera più positiva: ci guadagneremo tutti“ ha sottolineato Sainz da Budapest.

Sulle orme dell'idolo Fernando Alonso, l'accordo con la Ferrari è un traguardo ambito per il pilota madrileno: "Sono sicuro che la Ferrari non si sia dimenticata come fare delle auto veloci, è da diversi anni che fanno pole e vincono gare. A volte noi piloti prendiamo dei rischi e sposiamo dei progetti, così è la vita e posso assicurare che io sono convinto di ciò che ho scelto".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments