F1, GP Ungheria: la prima volta di Verstappen, è pole position

L'olandese della Red Bull è fantastico: Hamilton 3° e Vettel 5°

di
  • A
  • A
  • A

Momento magico per Max Verstappen: in Ungheria ha conquistato la prima pole position della carriera. Un tempo fenomenale per l'olandese della Red Bull che ha firmato il record del circuito in 1:14.572. Seconda posizione per un ottimo Bottas straordinario a soli 18 millesimi. Seconda fila con Hamilton a due decimi e Leclerc a cinque. Terza fila per Vettel, quinto per una questione di millesimi. 

"Come on": questo l'urlo di Max Verstappen pochi secondi dopo aver conquistato la sua prima pole della carriera. Una sorta di liberazione dopo 93 tentativi nonostante i 7 GP già vinti. All'Hungaroring l'olandese, accompagnato una marea arancione molto rumorosa e calorosa, è stato semplicemente strepitoso. Nessuna sbavatura e con lui è cresciuta anche la Red Bull motorizzata Honda. Un capolavoro, record del tracciato demolito. Una lotta sul filo dei millesimi perché Valtteri Bottas è stato capace di avvicinarsi fino a 18 millesimi, un nulla. Verstappen avrà strada libera davanti e, se non sbaglierà la partenza, sarà dura batterlo. Lo sa bene Lewis Hamilton che prima di tutti ha capito la pericolosità della Red Bull e scatterà dalla terza piazza dopo essere un po' mancato nell'ultimo giro. 

Poi c'è la Ferrari che ora è la terza forza del campionato. Leclerc, dopo lo spavento in Q1 andando a sbattere contro le barriere, ha vinto la sfida in famiglia con Vettel per 18 millesimi. Quello che preoccupa, però, è il ritardo di mezzo secondo dalla pole position. Le Rosse non sono riuscite a fare il salto di qualità e, nonostante un ottimo primo settore, hanno pagato tanto nel secondo e nel terzo segmento di pista. Domenica in salita, ma si può recuperare soprattutto con una buona partenza e qui a Budapest c'è spazio per farlo. 

Dopo Gasly a chiudere il pacchetto dei tre top team ecco le McLaren di Norris e Sainz. Ancora positivo Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo che si è conquistato la top ten dietro a Grosjean. Solo quattordicesimo Antonio Giovinazzi, mentre disastro Renault con Ricciardo fuori nel Q1: 18.esimo. Grande qualifica per George Russell che con la Williams ha sfiorato la Q2 e scatterà 16:esimo: una sorta di miracolo sportivo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments