L'INAUGURAZIONE

Macron e la nuova sede eco-sostenibile per vincere la partita più importante: quella del nostro futuro  

Inaugurato ufficialmente in Valsamoggia, a 10 km da Bologna, il nuovo quartier generale dell’azienda emiliana, leader internazionale nella produzione e vendita di abbigliamento sportivo

  • A
  • A
  • A

Meno di due anni. Un lampo se pensiamo che nel frattempo è arrivato il Covid a sconvolgere le nostre vite. E il CEO di Macron, Gianluca Pavanello, si è commosso ripercorrendo quella fase di buio e gli sforzi per superarla anche in prima persona. Nel luglio 2019 nel comune di Valsamoggia, situato a 10 km da Bologna e 25 km da Modena, veniva celebrato l’avvio dei lavori della nuova sede di Macron con la posa del primo pilastro. Oggi, nell’anno del cinquantesimo anniversario dell’azienda emiliana, il nuovo quartier generale è il fulcro e l’anima dell’attività e dei progetti di un brand diventato leader internazionale nella produzione e vendita di abbigliamento sportivo. E una risposta concreta alle esigenze di una realtà in continuo sviluppo. I numeri di Macron: 800 store multimarca nel mondo, 151 monomarca, oltre ottanta club professionistici sponsorizzati e sette milioni di pezzi venduti all’anno.
 

Già operativa nella primavera del 2020 sia nella sua parte logistica che in tutta la sezione dedicata agli uffici, ora è stata ufficialmente inaugurata alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni regionali e locali, con il Presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini che ha ricevuto in omaggio una maglia del Nottingham Forest e una della Nazionale di rugby, due realtà firmate Macron.

La nuova sede si sviluppa su un terreno di circa 55.000 mq, dove sono stati edificati 22.000 mq che ospitano tutte le attività di logistica (16.000 mq) e gli uffici centrali (6.000 mq). Gli edifici sono circondati da 15.000 mq di prato, oltre 150 alberi ad alto fusto e 2000 arbusti. Un progetto fortemente voluto da Macron quello della nuova sede. Progetto che mette al centro le persone e che è piena espressione della sua filosofia all’insegna del ‘green’ - Macron 4 The Planet - esempio di innovazione tecnologica, efficienza e sostenibilità ambientale (pannelli fotovoltaici sono stati installati sia sulla palazzina uffici che sul magazzino e ampie vasche per l’accumulo di acqua meteorica sono state predisposte per l’irrigazione). Difesa dell’ambiente che si riflette nelle decisioni a livello di produzione: da qui nasce la scelta di creare maglie per alcuni club con un particolare tessuto a maglia - Eco-Softlock – in poliestere 100% riciclato da PET; così come la produzione di calze sportive realizzate con Renycle®, un filato prodotto dal riciclo del nylon.

La scelta di realizzare una sede eco-sostenibile e tutte le attività del progetto ‘Macron 4 The Planet’ vogliono essere il contributo di Macron per vincere la partita più importante: #Macron50years #fromZerotoHero, 50 anni di storia per un futuro di cambiamento. “Il futuro dipende dalle nostre scelte. Quando abbiamo pensato a una nuova sede abbiamo pensato al futuro della nostra azienda. Un futuro sostenibile, produttivo, inserito in un contesto territoriale al quale apparteniamo e che ci appartiene", ha detto Pavanello.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments