YOUTH LEAGUE

Youth League: tutto facile per l’Inter, il Napoli si fa recuperare dal Liverpool

Successo agevole per i nerazzurri, che stendono 4-0 lo Slavia Praga con la doppietta di Esposito e le reti di Oristanio e Vergani. Stewart pareggia nel finale il vantaggio di Mancino

  • A
  • A
  • A

Il debutto stagionale in Youth League sorride parzialmente alle squadre italiane. L’Inter non ha problemi nello sbarazzarsi dello Slavia Praga: una doppietta di Esposito (30’ e 58’) e i gol di Oristanio (78’) e di Vergani (91’) bastano e avanzano per schiacciare lo Slavia Praga all’esordio nel girone iniziale. Soltanto un pari invece per il Napoli, che si vede sfumare la vittoria contro il Liverpool a 5’ dalla fine, quando Stewart pareggia l’iniziale vantaggio firmato da Mancino: 1-1 risultato il finale.

INTER-SLAVIA PRAGA 4-0
Nerazzurri subito in avanti al 4’: Ntube colpisce di testa a occhi chiusi, a un passo dalla riga, sprecando tutto, poi Kinkoue cerca di avventarsi sulla palla ma Sirotnik lo anticipa prendendo anche un brutto colpo al volto. Pirola controlla bene e scaglia un tiro immediato che costringe agli straordinari Surovcik, ma alla mezz’ora Esposito non sbaglia e sblocca il risultato, agganciando bene in area e facendo secco il diretto marcatore; Surovcik viene beffato con un tiro sotto le gambe. Gianelli e Vergani accarezzano il raddoppio, ma il portiere slovacco nega la rete del 2-0. L’Inter comunque chiude il match a inizio ripresa, quando Stetka, nel tentativo di contendere palla a Vergani, lo atterra in area; Esposito spiazza Surovcik su rigore al 58’. Schirò si divora il tris, ma il poker definitivo arriva nel finale grazie prima al mancino angolato dal limite di Oristanio e poi a un altro penalty (fallo di Vincour su Colombini), questa volta messo a segno da Vergani in pieno recupero.


 
NAPOLI-LIVERPOOL 1-1 (clicca qui per gli highlights)
Parte bene il Napoli, che si rende pericoloso al 15’ con una bellissima azione che vede Gaetano calciare da dentro l’area di rigore, ma un difensore inglese riesce a deviare all’ultimo corner. Poco dopo sono i Reds a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa di Williams che si infrange in pieno sulla traversa. Tuttavia, al 29’, gli azzurri passano in vantaggio: ottimo lavoro di Potenza che approfitta di un’errata lettura difensiva del Liverpool e mette al centro, dove Mancino si fa trovare pronto. Il primo tempo termina con un’altra occasione per Gaetano, che calcia a giro ma il pallone esce a lato. La ripresa vede gli ospiti decisamente più reattivi: Elliot si fa anticipare all’ultimo istante da Costanzo, poi Clarkson colpisce il palo da posizione impossibile, con la deviazione decisiva di Idasiak. Il Napoli soffre tantissimo nel finale e coì il Liverpool, dopo svariati tentativi, trova il meritato pareggio all’85’ con Stewart che infila da pochi passi, favorito anche da una difesa azzurra posizionata male.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments