AL MAPEI STADIUM

Serie A, Sassuolo-Spal 3-0, Caputo doppietta

Neroverdi travolgenti: l'attaccante segna due gol sugli assist di Defrel e Berardi, poi nella ripresa chiude i conti Duncan

  • A
  • A
  • A

All'ora di pranzo il Sassuolo batte 3-0 la Spal nel derby emiliano della quarta giornata. Dopo un avvio tattico, la partita si sblocca al 26', quando Caputo finalizza una grande azione di contropiede su assist di Defrel. L'ex attaccante dell'Empoli, servito da Berardi, si ripete nel secondo minuto di recupero del primo tempo, con un sinistro potente all'incrocio. Il terzo gol, convalidato dal Var, è di Duncan (47'). 

Due partite in casa, due vittorie con tre reti di scarto. Il Sassuolo di De Zerbi è in formato extra-large al Mapei Stadium. Eppure la Spal parte ordinata, chiudendo ogni spazio e togliendo i rifornimenti al trio Berardi-Defrel-Caputo, con quest'ultimo largo a sinistra. L'infortunio di D'Alessandro (torsione innaturale del ginocchio, l'esterno esce con il ghiaccio all'altezza del legamento collaterale) scombina i piani degli ospiti, che due minuti dopo subiscono l'1-0.

Il gol di Caputo (26') è la sintesi del calcio di De Zerbi: prendere rischi anche a ridosso dell'area, chiamare fuori la difesa avversaria, uscita pulita dal pressing e punte che colpiscono negli spazi. L'ex Empoli, solo in area, riceve da Defrel e insacca con un tiro angolato. La partita si apre ma diventa un monologo neroverde: Berardi con un rimpallo rischia di trovare il raddoppio ed è questione di tempo per il 2-0. Duncan premia il taglio di Berardi, che in corsa appoggia di petto verso Caputo, ancora solo nel cuore dell'area. Sinistro di collo all'incrocio, e altra mazzata per la Spal.

Semplici tenta di riordinare le idee ai suoi negli spogliatoi, ma la sensazione è che il Sassuolo moltiplichi le forze se in fiducia (così come può prendere quattro gol in un tempo se demoralizzato, come a Roma). I padroni di casa iniziano la ripresa trovando il 3-0 con Duncan: percussione di Berardi arginata da Berisha, il centrocampista appoggia facilmente in rete. Il Var corregge l'arbitro Mariani (che aveva annullato per fuorigioco), convalidando il gol.

Caputo potrebbe segnare più volte il poker, ma non lo centra per mancanza di convinzione o sfortuna (palo di testa), la Spal va a un passo dal 3-1 ma Consigli nega un gol fatto a Murgia. Il centrocampista ex Lazio andrebbe in rete all'88', ma dopo un consulto di sette minuti (tra i fischi del Mapei), Mariani annulla per fuorigioco di Petagna. Finisce 3-0: il Sassuolo va a sei punti, per la Spal è la terza sconfitta in quattro partite.

LE PAGELLE
Caputo 7,5:
raggiunti, tra gli altri, Immobile, Lukaku e Mertens a quota tre reti. Non male, dopo quattro giornate. Precisione nel primo gol, potenza pura nel secondo. Con più fortuna e convinzione, avrebbe potuto fare tris
Berardi 7: dispensa classe sulla destra. Non lo si vede sotto porta, ma entra nell'azione del 2-0 con un assist di petto visionario, e nel tris di Duncan con la penetrazione che chiama Berisha al salvataggio.
Duncan 7: la solità quantità in mezzo al campo, stavolta condita dal gol della sicurezza. De Zerbi raramente se ne priva e fa bene: il ghanese è entrato già in quattro delle dieci reti neroverdi in campionato.
Tomovic 4,5: soffre tutta la partita Caputo, che si trova per due volte solo in area di rigore, libero di calciare. Viene sostituito da Felipe a un quarto d'ora dal termine.
Kurtic 5: se non gira neanche lui, per la Spal è notte fonda. Non detta i tempi, subisce la partita, tenta qualche soluzione offensiva ma con poca convinzione.

IL TABELLINO
SASSUOLO-SPAL 3-0
Sassuolo (4-3-3)
: Consigli 6,5; Toljan 6, Chiriches 6, Ferrari 6, Peluso 6; Duncan 7, Obiang 6,5, Traoré 6 (18' st Magnanelli 6); Berardi 7, Caputo 7,5 (27' st Locatelli 6), Defrel 6,5 (34' st Boga sv). A disp.: Pegolo, Russo, Muldur, Raspadori, Romagna, Tripaldelli, Mazzitelli, Ghion, Kyriakopoulos. All.: De Zerbi 7
Spal (3-5-2): Berisha 6; Cionek 5, Vicari 5, Tomovic 4,5 (31' st Felipe sv); D'Alessandro 6 (24' Sala 5), Murgia 6, Missiroli 5,5, Kurtic 5, Strefezza 5,5; Di Francesco 5 (19' st Floccari 6), Petagna 5,5. A disp.: Thiam, Letica, Igor, Valdifiori, Valoti, Moncini, Reca, Paloschi, Jankovic. All.: Semplici 5.
Arbitro: Mariani di Aprilia
Marcatori: 26', 47' pt Caputo (SA), 47' Duncan (SA)
Note: ammoniti Traoré (SA), Ferrari (SA), Tomovic (SP), Peluso (SA), Kurtic (SP)

LE STATISTICHE
- 10 gol nelle prime 4 giornate rappresentano un record per il Sassuolo dopo le prime 4 partite giocate di Serie A.
- Era da gennaio 2016 che il Sassuolo non collezionava 6 risultati utili consecutivi in casa in Serie A (3V, 3N)
- Francesco Caputo è andato a segno tutti e tre i match di Serie A contro la Spal: 4 gol, sua vittima preferita nel massimo campionato
- Questa é solo la seconda doppietta di Caputo in Serie A (la prima contro il Chievo a febbraio 2019)
- Era da aprile 2017 contro l'Empoli che Domenico Berardi non forniva due assist vincenti nello stesso match di Serie A
- Berardi ha partecipato a 7 dei 10 gol in questo campionato del Sassuolo (5 reti, 2 assist), il 70% del totale
- Sei dei sette gol segnati da Duncan con la maglia del Sassuolo sono arrivati al Mapei Stadium
- Era da novembre 2018 contro la Lazio che la SPAL non perdeva in trasferta un match di A con 3 o piú gol di scarto 
- La Spal ha perso 6 delle ultime 7 gare di Serie A e in quattro di queste ha subito almeno 3 gol.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments