GENOA-VERONA 3-3

Serie A, Genoa-Verona 3-3: partita folle e spettacolare a Marassi

I gialloblù, in vantaggio di due reti, si fanno rimontare da tre gol rossoblù di cui due segnati dall'attaccante di Ballardini. Nel finale Kalinic trova il pari

  • A
  • A
  • A

Il Genoa ribalta il risultato ma non basta, finisce 3-3 a Marassi. Il Verona, in vantaggio con Simeone nel primo tempo, trova il raddoppio a inizio ripresa con Barak su rigore. Sembra finita ma a un quarto d'ora dalla fine il penalty di Criscito riapre la gara. Poco dopo Destro riesce a trovare il pari e poi addirittura il vantaggio. A pochi minuti dalla fine Kalinic segna il pareggio definitivo. 

LA CRONACA
Ballardini ribadisce il 4-2-3-1 della partita di Bologna, con Melegoni nel ruolo di trequartista, mentre Tudor cambia il triangolo d’attacco schierando le due punte, Simeone e Lasagna, con Barak alle spalle. Nonostante la teorica inferiorità numerica sull’esterno, il Verona non sembra avere troppi problemi sulle corsie laterali, se si esclude un tiro-cross di Criscito deviato in angolo da Montipò in avvio. Anzi, sono gli ospiti a sfruttare la fascia destra e ad andare in vantaggio dopo otto minuti. Ilic si libera alla grande in mezzo al campo e allarga per Faraoni il cui cross è raccolto dalla testa di Simeone che supera Sirigu. Gli ospiti sembrano avere in mano la partita grazie a una buona tenuta difensiva, la qualità in mezzo al campo di Ilic e Barak e la velocità delle azioni che passano dall’esterno e arrivano alle punte che si cercano con veli e combinazioni di prima.

Il Genoa fatica a trovare spazi e ci prova da fuori ma Criscito, Cambiaso, Badelj e Kallon non inquadrano la porta. Ballardini prova a cambiare in apertura di ripresa con gli ingressi di Behrami e Pandev per Melegoni e Cambiaso, con il macedone che diventa trequartista e Fares che scala nel ruolo di esterno basso. Nemmeno il tempo di prendere le misure che il Verona raddoppia. Fallo di Maksimovic su Simeone in area, il Var avverte Doveri che assegna un rigore trasformato da Barak. Ballardini tenta anche la carta Ekuban, dentro per Kallon, ma sono gli ospiti a sfiorare il terzo gol, prima con il nuovo entrato Kalinic, che si fa parare da Sirigu un tiro da ottima posizione, e poi con Barak, che ci prova su punizione ma deve fare i conti con il portiere rossoblù. A un quarto d’ora dalla fine, però, un fallo di mano di Dawidowicz permette a Criscito di mettere a segno il rigore che riapre la partita. Da lì in poi succede di tutto. Punizione di Rovella e Destro, inesistente fino a quel momento, piazza di testa la rete di un pareggio che sembrava impossibile. Sirigu si salva su Lasagna prima che l'attaccante rossoblù, con in mano una bottiglietta d'acqua, si lanci verso Montipò che viene beffato da un preciso colpo sotto. Il Genoa è a un passo da una vittoria che sembrava folle immaginare soltanto pochi minuti prima. Nel recupero, però, arriva il gol di Kalinic, che chiude sul pareggio una partita folle tra due squadre che non sanno se tirare un sospiro di sollievo o arrabbiarsi per il risultato. Di certo, comunque, la nuova proprietà americana del Genoa non si sarà annoiata.

LE PAGELLE
Sirigu 7 - 
Prende tre gol ma ne evita altri. Sempre pronto anche a tu per tu con gli avversari.
Melegoni 5 - Schierato trequartista non riesce praticamente mai a trovare spazi e a inventare qualcosa.
Destro 7,5 - Non si vede praticamente mai fino a quando piazza di testa il gol del 2-2. Poi si inventa il vantaggio con in mano la bottiglietta d'acqua...
Ilic 6,5 - Inventa l'azione del vantaggio con un numero a centrocampo ed è sempre pronto a rilanciare la manovra offensiva.
Barak 6,5 - Trequartista che va a prendersi il pallone in ogni zona del campo. Sempre pericoloso.
Simeone 7,5 - Segna il gol dell'ex e si procura il rigore del due a zero. Rinato. 

IL TABELLINO
GENOA-VERONA 3-3
GENOA (4-2-3-1) Sirigu 7; Cambiaso 5,5 (1’ st Pandev 6), Maksimovic 5,5 (9’ st Bani 6), Biraschi 5,5 (19’ st Ghiglione 6), Criscito 6,5; Badelj 5, Rovella 6,5; Kallon 5 (14’ st Ekuban 6), Melegoni 5 (1’ st Behrami 5,5), Fares 5; Destro 7.5. All. Ballardini 6
VERONA (3-4-1-2) Montipò 6; Casale 6,5, Gunter 5,5, Dawidowicz 5; Faraoni 6,5 (29’ st Magnani 6), Tameze 6 (20’ st Bessa 6), Ilic 6,5, Lazovic 5,5 (1’ st Sutalo 5,5); Barak 6,5; Simeone 7,5 (20’ st Kalinic 7), Lasagna 5,5 (38' st Caprari sv). All. Tudor 6,5
Arbitro: Doveri
Marcatori: 8’ Simeone (V.), 4’ st Barak (V.), 32’ st Criscito (G.) su rig., 35’ st Destro (G.), 40' st Destro (G.), 46' st Kalinic (V.)
Ammoniti: Masksimovic (G.), Behrami (G.), Pandev (G.), Ilic (V.)

LE STATISTICHE
- Il Verona non realizzava e subiva almeno due gol per tre partite di Serie A consecutive da novembre 2001 con Malesani in panchina.
- Il Genoa non subiva almeno 14 gol nelle prime sei partite di campionato dal 1957/58.
- Il Verona ha ottenuto tre risultati utili di fila (1V, 2N) in campionato per la prima volta da marzo (quattro in quel caso).
- Nessuna squadra ha affrontato più rigori del Genoa in questa Serie A (tre come Venezia e Atalanta).
- Dal 2019/20 (da quando cioè veste la maglia del Verona), solamente Robin Gosens (35) e Theo Hernandez (24) hanno partecipato a più gol di Marco Davide Faraoni (21 di cui 10 gol e 11 assist) tra i difensori in Serie A.
- Marco Davide Faraoni è stato coinvolto in quattro gol (tre reti e un assist) nelle ultime sette gare in Serie A.
- Giovanni Simeone non segnava un gol nei primi 10 minuti di gioco in Serie A dal dicembre 2019 contro la Lazio.
- Giovanni Simeone non segnava con colpo di testa in Serie A da settembre 2020 contro il Sassuolo al Mapei Stadium.
- Giovanni Simeone ha segnato nove degli ultimi 13 gol in trasferta in Serie A.
- Giovanni Simeone non segnava in trasferta in Serie A da ottobre 2020 a Bologna.
- Antonin Barak ha calciato e trasformato il suo primo rigore in Serie A.
- Dall’inizio della scorsa stagione (settembre 2020), Antonin Barak è il giocatore del Verona che ha segnato più gol in Serie A (9).
- Il Genoa ha subito almeno due gol per sei partite consecutive di Serie A. L’ultima volta è capitato a febbraio 2012 (sette partite di fila in quel caso).
- Il Genoa è una delle due squadre che non hanno ancora trovato il gol nel primo tempo in questo campionato (zero reti anche per il Bologna).
- Il Genoa è la squadra che ha ricevuto più rigori in questo campionato (tre come la Lazio).
- Il Verona ha ottenuto tre risultati utili di fila (1V, 2N) in campionato per la prima volta da marzo (quattro in quel caso).
- Domenico Criscito per la prima volta in Serie A è andato a segno per tre presenze consecutive (tre rigori per lui).
- Mattia Destro ha realizzato quattro degli ultimi cinque gol di testa in Serie A, dopo che i precedenti sette li avevi messi a segno con il destro.
- Mattia Destro ha siglato quattro nelle prime sei partite di Serie A per la prima volta in carriera.
- Era da agosto 2020 che Nikola Kalinic non segnava in due presenze di Serie A consecutive.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments