CROTONE-TORINO 4-2

Serie A, Crotone-Torino 4-2: primo successo per Cosmi

Allo Scida succede di tutto: per i calabresi a segno Simy con una doppietta, Reca e Ounas, i gol dei granata firmati da Mandragora e Sanabria

di
  • A
  • A
  • A

Il Crotone batte 4-2 il Torino regalando a Cosmi il primo successo sulla panchina calabrese e tenendo vive le proprie speranze di salvezza. Mandragora risponde all'iniziale vantaggio di Simy allo scadere del primo tempo, ma a inizio ripresa è ancora il nigeriano a riportare in vantaggio i suoi. Uno splendido gol di Reca sembra chiudere i giochi, prima della perla di Sanabria che regala un finale palpitante e incandescente. L'espulsione di Rincon precede il poker siglato da Ounas che chiude definitivamente l'incontro.

LA PARTITA

Una vittoria fondamentale, che interrompe una striscia di 7 sconfitte consecutive e che accende un piccolo lume di speranza. Il Crotone si porta a casa lo scalpo del Torino al termine di una partita pazza e bellissima, in bilico fino all'ultimo e condita da gol meravigliosi. Il pari del Parma a Firenze porta i ragazzi di Cosmi a ridosso dei crociati, anche se per vedere la luce c'è ancora moltissima strada da fare. I granata, tornati in campo dopo due turni di stop forzato, devono affidarsi più al cuore e all'orgoglio, viste le condizioni fisiche precarie e i giocatori contati, ma non bastano per avere la meglio di una squadra decisamente più quadrata e organizzata. In attesa di recuperare tutti, Nicola può quantomeno cominciare a coccolarsi Sanabria, potenzialmente una carta fondamentale da giocare nello sprint finale.

Con Belotti ancora fuori per Covid, il tecnico si affida alla coppia Zaza-Bonazzoli, mentre Cosmi, dopo la batosta incassata dall'Atalanta, sceglie il tandem Simy-Ounas, supportato da Messias. I ritmi in avvio sono piuttosto blandi e le occasioni latitano. Per sbloccare il match serve un episodio, che arriva puntuale al 27': Messias spinge leggermente Ansaldi su un cross dalla sinistra, incorna di testa e la palla finisce sul braccio dell'argentino, alzato per protesta. Per Guida non c'è il fallo, ma c'è inevitabilmente il calcio di rigore, che Simy trasforma spiazzando Sirigu. Il gol subito non sveglia il Toro, che al 35' deve ringraziare Ounas per il modo in cui si divora un contropiede invitantissimo calciando alle stelle. Negli ultimi 10' del primo tempo viene però fuori l'orgoglio degli uomini di Nicola, che proprio allo scadere trovano il meritato gol del pari: bella iniziativa sulla destra di Vojvoda, che pesca Ansaldi dall'altra parte. Sul tiro-cross dell'ex Inter si avventa Mandragora, che insacca da due passi la sua prima rete in maglia granata.

A inizio ripresa il Toro prova a sfruttare l'inerzia per riversarsi nella metà campo avversaria e dopo otto minuti si dispera per un siluro di Bonazzoli che si stampa in pieno sulla traversa. Sul ribaltamento di fronte arriva la beffa, quando al termine di un'azione convulsa, iniziata con un palo colpito da Molina, arriva la zampata di Simy, bravo ad avventarsi su una respinta di Sirigu e centrare la doppietta personale, nonché il gol che lo manda in doppia cifra in campionato. Ancora una volta il gol subito stordisce il Torino, che rischia di capitolare al 65', ma la zuccata di Magallan su corner si stampa sul palo e salva Sirigu. Nicola getta nella mischia Verdi e Sanabria, innescando un finale pazzesco in cui succede di tutto e di più: prima il siluro di Reca che sembra destinato a chiudere i giochi, poi il capolavoro dello stesso Sanabria (al debutto), che si infila all'incrocio dei pali ridando speranza al Torino. La tensione sale a ridosso del 90', gli animi si scaldano e volano i cartellini gialli, ma a farne le spese davvero è Rincon, già ammonito, che lascia il campo al terzo di recupero. Passa un minuto e un Ounas fin lì del tutto evanescente trova il gol del definitivo 4-2 al termine di una splendida azione personale nel cuore dell'area.

LE PAGELLE

Molina 7 - Fa girare la squadra con qualità e grande visione di gioco. Il suo talento, unito a quello di Messias e ai gol di Simy, si conferma uno degli appigli a cui Cosmi può aggrapparsi per tentare l'impresa.
Simy 7 - Un rigore trasformato con freddezza e un gol di rapina che riporta avanti i suoi. Sempre pericoloso quando la palla arriva in area, si conferma un'arma imprescindibile per la caccia a una salvezza che resta difficilissima.
Ounas 5,5 - Il bel gol a tempo scaduto, con le squadre già praticamente negli spogliatoi, non basta a garantirgli la sufficienza in un pomeriggio in cui si nota più per gli errori che per le giocate. Ha qualità da vendere, ma serve più continuità nel corso della partita.

Ansaldi 6,5 - Ingenuo e sfortunato in occasione del rigore che sblocca il match, ma è comunque uno dei più costanti e propositivi nel corso dei 90'. Affonda sempre con grande facilità sulla sinistra e fornisce a Mandragora l'assist dell1-1.
Bonazzoli 5 - A inizio ripresa si dispera per la clamorosa traversa colpita dopo un meraviglioso sinistro al volo, ma è davvero l'unico spunto di una partita per il resto totalmente anonima. Troppo lontano dall'area di rigore, troppo fuori dal vivo dell'azione, totalmente assente l'intesa con Zaza (ampiamente insufficiente anche lui).
Mandragora 6 - Con la regia affidata soprattutto a Lukic e Rincon lui è libero di tentare qualche sortita offensiva e qualche sconfinamento in un'area di rigore che Zaza e Bonazzoli occupano poco e male. Pesca "di rapina" il suo primo gol in maglia Toro.

IL TABELLINO

Crotone-Torino 4-2
Crotone (3-4-1-2): Cordaz 6,5; Magallan 6, Golemic 6, Luperto 6,5; Pereira 5,5, Petriccione 6 (37' st Zanellato sv), Molina 7, Reca 6,5; Messias 6,5; Simy 7 (30' st Di Carmine 6), Ounas 5,5.
Allenatore: Cosmi 6,5
Torino (3-5-2): Sirigu 5,5; Izzo 5,5, Lyanco 5,5, Rodriguez 6; Vojvoda 6 (20' st Verdi 6), Lukic 6 (32' st Gojak 6), Mandragora 6, Rincon 5,5, Ansaldi 6,5; Zaza 5 (20' st Sanabria 6,5), Bonazzoli 5.
Allenatore: Nicola 5,5
Arbitro: Guida
Marcatori: 27' rig. e 9' st Simy (C), 45' Mandragora (T), 35' st Reca (C), 39' st Sanabria (T), 45'+4 st Ounas (C)
Ammoniti: Petriccione (C), Cordaz (C), Zanellato (C), Mandragora (T), Ounas (C)
Espulsi: Rincon (T) somma di ammonizioni

LE STATISTICHE

•    Il Crotone ha realizzato quattro reti nel match odierno, una in più rispetto a quelle messe a segno nelle precedenti sette gare del massimo campionato.
•    Il Torino non perdeva un match di Serie A contro una squadra neopromossa dal febbraio 2020 contro il Lecce (4-0).
•    Grazie alla seconda rete di Simy nel match odierno, il Crotone ha raggiunto quota 100 gol in Serie A.
•    Rolando Mandragora ha ritrovato il gol in Serie A per la prima volta dall'aprile 2019; quella odierna è stata la sua prima marcatura in trasferta nel massimo campionato.
•    Tre delle sei reti realizzate da Rolando Mandragora in Serie A sono arrivate all'Ezio Scida, dopo le sue prime due marcature nel massimo campionato con la maglia del Crotone.
•    Adam Ounas, a quota tre, ha eguagliato il suo record di reti messe a segno in una singola stagione di Serie A.
•    Antonio Sanabria ha ritrovato il gol in Serie A per la prima volta dallo scorso agosto con il Genoa; per il paraguaiano questa è la prima rete arrivata dalla distanza nel massimo campionato.
•    Tra i giocatori già in doppia cifra di gol nei Top-5 campionati europei, Simy (1.4) è quello che ha effettuato meno conclusioni in media a partita in questa stagione.
•    Terza doppietta per Simy in Serie A, tutte arrivate all'Ezio Scida; il nigeriano ha preso parte a sette delle ultime otto reti messe a segno dal Crotone in Serie A (sei gol, un assist)
•    L’unico giocatore nigeriano ad aver realizzato più gol di Simy (10) in una singola stagione di Serie A è stato Obafemi Martins (11 nel 2004/05).
•    Nessuna squadra ha incassato finora più gol del Torino (sei) da calcio di rigore in questa Serie A. 
•    Il Crotone ha tentato 19 conclusioni nel match odierno, solo una volta ha fatto meglio nel massimo campionato italiano; 23 nell’ottobre 2016 contro il Cagliari.
•    Il Torino ha mandato a segno 15 giocatori differenti in questa Serie A, solo l'Atalanta ne conta di più (16).
•    Alex Cordaz ha disputato la sua 100a presenza in Serie A, tutte con il Crotone; è diventato il primo giocatore della storia del club calabrese a tagliare questo traguardo.
•    Salvatore Sirigu ha raggiunto quota 200 presenze in Serie A, 131 delle quali con la maglia del Torino.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments