Retrocessione in Serie B: Empoli, Frosinone e Chievo si dividono 50 milioni

Paracadute ricco per le tre società costrette a ripartire dai cadetti

  • A
  • A
  • A

La ricchezza non farà la felicità ma Empoli, Frosinone e Chievo (in rigoroso ordine di classifica di Serie A, anche se la parte meno nobile) hanno almeno un motivo per abbozzare un sorriso: i tre club si spartiranno 50 milioni di euro provenienti dal cosiddetto "paracadute" che la Figc riserva alle squadre retrocesse in Serie B per parare meglio i traumi economici causati dalla ripartenza nella cadetteria.

Il meccanismo prevede che la squadra con maggiore militanza nel massimo campionato incassi più soldi, ed è il caso del Chievo: visto che hanno disputato almeno tre delle ultime quattro stagioni in Serie A, ai gialloblù andranno 25 milioni. Con due partecipazioni in A e una in B la quota scende a 15 milioni (è il caso dell'Empoli) e infine rimane il caso di una singola stagione in A, come il Frosinone, a cui andranno 10 milioni di euro.

In realtà l'ammontare stanziato ogni anno dalla Figc per il paracadute è di 60 milioni di euro ma, visto che quest'anno le tre squadre retrocesse dalla Serie A 2018/19 ne riceveranno solo 50 milioni, ne avanzano dieci che andranno ad aggiungersi ai 60 della prossima stagione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments