SERIE A

L'Atalanta ricorre al Collegio Garanzia del Coni: chiesto il 3-0 a tavolino con il Torino

Sia il Giudice sportivo che la Corte sportiva d'appello della Figc, nei primi due gradi di giudizio, hanno stabilito che la partita va rigiocata. Il 13 aprile l'udienza per Bologna-Inter

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

L'Atalanta ha presentato ricorso al Collegio di Garanzia del Coni: chiesto il 3-0 a tavolino per la gara di campionato contro il Torino, gara non disputata il 6 gennaio a causa dei numerosi casi di Covid nella squadra granata. Il Torino non si era presentato a Bergamo dopo il provvedimento dell'ASL "Città di Torino", che imponeva un periodo di quarantena domiciliare per il gruppo squadra. Il club bergamasco, si legge nel comunicato, ha presentato ricorso contro Figc, Lega Serie A e società granata "per l'annullamento della decisione della Corte Sportiva d'Appello Nazionale della Figc, Sezioni Unite", con la quale era stato respinto il ricorso dei bergamaschi avverso la decisione del giudice sportivo di Serie A "che aveva accolto il reclamo del Torino". 

L'Atalanta chiede al Collegio di Garanzia "di accogliere il presente ricorso e, per l'effetto, di annullare e/o riformare l'impugnata decisione della Corte Sportiva d'Appello della Figc" e, "conseguentemente, nel merito, di applicare al Torino le sanzioni previste dall'art. 53 Noif, per la mancata disputa della gara in oggetto, e, in particolare, la perdita della gara del 6 gennaio" "con il risultato di 3-0 in favore" della stessa squadra orobica e "in via di subordine, di accogliere il ricorso e" "di rinviare la decisione agli organi di giustizia Figc, in diversa composizione, enunciando il principio di diritto al quale il giudice federale di rinvio competente dovrà attenersi", si legge.

Vedi anche Atalanta-Torino si giocherà: respinto il ricorso dei bergamaschi Atalanta Atalanta-Torino si giocherà: respinto il ricorso dei bergamaschi
Lo stesso ricorso era stato avanzato giorni fa dall'Inter per la partita non disputata con il Bologna e oggi il Collegio di Garanzia ha fissato per il 13 aprile prossimo l'udienza per l'esame del caso. Nello stesso giorno sarà esaminato dall'organismo del Coni il ricorso dell'Udinese contro la decisione di omologare il risultato (2-6) della gara con l'Atalanta del 9 gennaio, che i friulani giocarono con una formazione fortemente rimaneggiata a causa dei molti giocatori positivi al Covid. Infine, sul tavolo del Collegio comparira' anche il ricorso dei medici della Lazio Ivo Pulcini e Fabio Rodia contro l'inibizione per cinque mesi inflitta loro dalla Corte d'appello Figc nel processo-bis per violazione dei protocolli anti-Covid dei biancocelesti la scorsa stagione. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti