DIALOGO VAR-ARBITRO

Juve-Lazio e il caso McKennie: "Non c'è evidenza, andiamo avanti"

A Dazn reso noto il dialogo tra il Var Irrati e l'arbitro Maresca. Il designatore sul fallo di Berardi a Bremer: "Forse era rosso ma..."

  • A
  • A
  • A
Juve-Lazio e il caso McKennie: "Non c'è evidenza, andiamo avanti" - foto 1
© da video

"Non c'è evidenza. Non c’è la prospettiva. Le camere sono queste, andiamo avanti. Dalle EPTS (Electronic Performance and Tracking Systems, ndr) non è chiaro, sembra buono". Sono le parole del dialogo tra Irrati dalla sala Var e l'arbitro Maresca - reso pubblico su Dazn nella prima puntata del nuovo format 'Open Var', alla presenza del designatore Gianluca Rocchi - per convalidare il gol del vantaggio della Juve con Vlahovic contro la Lazio, nato da un pallone di McKennie molto vicino alla linea laterale. "Si è cercata la verità, mi piace molto, si cerca una camera con una certezza. Senza certezza, seguendo il protocollo, dà il gol regolare", ha detto Rocchi.

Vedi anche Rocchi: "I miei arbitri maltrattati, ma danno il sangue" Calcio Rocchi: "I miei arbitri maltrattati, ma danno il sangue"
Rocchi ha poi commentato il duro intervento di Berardi su Bremer durante Sassuolo-Juventus, punito dall'arbitro Colombo con un giallo. "Non mi sento di colpevolizzare l'arbitro per la decisione, poi in campo forse io avrei dato il rosso - ha detto a Dazn - Il VAR era d'accordo con l'arbitro e non sono andati al VAR. Non esiste un arbitro che dice no se richiamato dal VAR, se qualcuno dei miei ragazzi lo facesse da domani non ci sarebbe più. Stiamo all'interno di valutazioni soggettive, giusto dar spazio alle interpretazioni".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti