VOTI MILAN

Milan, le pagelle: Tatarusanu eroe inatteso, Ibrahimovic non si vede

Il portiere rumeno si prende la scena parando il rigore a Lautaro. Altra grande prova di Tonali

di
  • A
  • A
  • A

Tatarusanu 7,5 – Diventa l’eroe inaspettato del derby quando ipnotizza Lautaro e para il rigore che poteva riportare avanti l’Inter. Sempre più in confidenza con il campo, Maignan può recuperare con calma.

Calabria 6 – Partita senza squilli ne sbavature. Il capitano del Milan spinge meno rispetto ai suoi standard ma dietro non barcolla mai.

Tomori 6,5 – Altra grande prestazione del centrale inglese. Pulito e sicuro negli anticipi, vince il duello contro Lautaro. È decisivo anche sul pareggio rossonero.

Kjaer 6,5 – La solita gara solida del danese che non rischia niente contro Dzeko e dà sicurezza a tutto il reparto.

Ballo-Tourè 5 – Soffre tutta la partita, dal suo lato l’Inter scende e quasi sempre crea pericoli. Goffo quando stende Darmian in occasione del secondo rigore. Ha il merito di salvare sulla linea un tiro di Barella. Esce a fine primo tempo perché ammonito (45’ Kalulu 6 – Soffre Darmian dalla sua parte ma è provvidenziale con un doppio salvataggio su Vidal a colpo sicuro).

Tonali 6,5 – È’ il simbolo di questo Milan. È ovunque, corre, lotta e imposta. Impressionante la differenza con il giocatore dell’anno scorso (71’ Bennacer 6,5 – Entra benissimo in partita con giocate di qualità. La manovra con lui è più fluida e pericolosa).

Kessie 5,5 – Spaesato in occasione del primo rigore concesso all’Inter per un suo fallo su Calhanoglu. È ancora lontano dal centrocampista totale della passata stagione.

Diaz 5,5 – Non è al top della forma dopo il Covid e si vede. Pioli lo schiera a destra nei tre dietro Ibrahimovic e lo spagnolo fatica (58’ Saelemaekers 6 – Troppo frettoloso nelle giocate. È sfortunatissimo quando colpisce il palo).

Krunic 6 – La mossa tattica di Pioli è chiara: il bosniaco ha il complicato compito di stare a uomo su Brozovic e il 33 si applica in maniera perfetta nel primo tempo. Cala molto nella ripresa. (84’ Bakayoko s.v)

Leao 5,5 – Il portoghese aveva già dato segni di stanchezza col Porto. Non riesce quasi mai a superare Skriniar. (59’ Rebic 6,5 – Il suo dinamismo mancava moltissimo a questo Milano. Tiene sempre in apprensione la difesa nerazzurra, recupero fondamentale per Pioli).

Ibrahimovic 5 – Nel primo tempo non si vede mai, nella ripresa crea di più ma non ripete la gara monstre di Roma. Handanovic gli dice no su punizione.

All. Pioli 6 – Appiccica Krunic a Brozovic e imbavaglia la manovra nerazzurra nel primo tempo. La squadra cala nella ripresa. Poteva osare di più nel finale inserendo Giroud al posto di Ibrahimovic

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments