LA BUFERA
TEMPO REALE

Juve-Napoli annullata ufficialmente. Ora palla al Giudice sportivo: 3-0 a tavolino per i bianconeri

Dopo una giornata surreale, in serata l'annullamento del match da parte dell'arbitro Doveri

  • A
  • A
  • A

Al termine di una giornata surreale, zeppa di comunicati, botta e risposta, alle 21:30 l'arbitro Doveri ha decretato da regolamento l'annullamento del match tra Juve e Napoli. All'Allianz Stadium, come previsto, si sono presentati soltanto i giocatori bianconeri e la squadra arbitrale. Dopo la positività al Covid -19 di Zielinski ed Elmas e le successive indicazioni dell'Asl Napoli 2, infatti, gli uomini di Gattuso non sono partiti per Torino. Decisione contro cui si è espressa chiaramente la Lega, sostenendo la validità del Protocollo Figc e l'inesistenza di "provvedimenti di Autorità Statali o locali che impediscano il regolare svolgimento della partita". La palla ora passa al Giudice Sportivo: da regolamento ora il Napoli rischia di perdere la gara 3-0 a tavolino

22:45 IL MEDICO DELLA JUVE: "TAMPONI DEI GIOCATORI TUTTI NEGATIVI"
Sono tutti negativi gli esiti, resi noti oggi, degli ultimi tamponi per la ricerca del Coronavirus ai quali sono stati sottoposti i giocatori della Juventus. Lo ha reso noto, questa sera, il responsabile sanitario del club bianconero Luca Stefanini: "Nel momento in cui viene riscontrata una positivita' (ieri comunicata per due membri dello staff, ma non calciatori, tecnici o medici) - deve crearsi immediatamente una bolla. Ieri abbiamo richiamato l'intero gruppo-squadra e abbiamo creato questa bolla. A questo e' seguito il rispetto dei protocolli, quindi l'esecuzione dei tamponi che oggi hanno dato esito negativo. Quindi, avendo la Juventus rispettato tutti i passaggi del protocollo, oggi eravamo in grado di giocare la partita".

22:00 LA JUVENTUS LASCIA L'ALLIANZ STADIUM
Pochi minuti dopo l'annuncio di non poter far disputare Juventus-Napoli, per l'assenza della squadra partenopea, i giocatori bianconeri hanno lasciato l'Allianz Stadium.

21.30 UFFICIALE: JUVENTUS-NAPOLI ANNULLATA
Data la mancata presentazione del Napoli, l'arbitro Doveri ha decretato alle 21.45 la non regolarità della partita di stasera contro la Juventus. Ora gli atti verranno trasmessi al Giudice Sportivo, che decreterà martedi' il 3-0 a tavolino in favore della Juventus, nonche' il -1 in classifica a carico del Napoli. A seguire, lo scontato ricorso del club partenopeo.

21:15 AGNELLI: "PROTOCOLLO CHIARO: IL NAPOLI VOLEVA IL RINVIO, MA LA JUVE RISPETTA I REGOLAMENTI"
Dopo i comunicati ufficiali e le diverse prese di posizione, Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha parlato del caso Juventus-Napoli. "Ciò che è indispensabile è fare chiarezza, abbiamo dei protocolli che sono molto chiari, ed è prevedibile che sarebbe successo avere un caso di positività al Covid - ha spiegato -. A quel punto ci si affida al protocollo e si sa cosa bisogna fare. Si va in isolamento fiduciario in una struttura concordata con l'Asl e così facendo ci si può allenare e disputare la partita". "C'è molta chiarezza, si sa cosa succede, quello che abbiamo fatto anche noi ieri, quando due persone sono risultate positive - ha aggiunto -. Ci siamo isolati nella struttura". E ancora: "Se ho sentito De Laurentiis? Ci siamo mandati un messaggio, io gli ho risposto che la Juventus come sempre si attiene ai regolamenti. Voleva rimandare la partita, può anche essere una richiesta legittima, ma abbiamo norma e regolamenti che ci dicono come comportarci. Se non ci atteniamo ai regolamenti è il primo errore che commettiamo non da sportivi ma da cittadini".

20:55 CTS: "RESPONSABILITA' DELLA ASL COMPETENTE"
"Il CTS, a proposito del caso dei calciatori positivi al contagio dal virus SARS-CoV-2, richiama gli obblighi di legge sanciti per il contenimento del contagio dal virus e ribadisce la responsabilità dell'Autorità Sanitaria Locale competente e, per quanto di competenza, del medico sociale per i calciatori e del medico competente per gli altri lavoratori". Lo afferma in una nota il Comitato tecnico scientifico a proposito della partita Juventus-Napoli.

19:55 LA JUVE HA COMUNICATO LA FORMAZIONE UFFICIALE
La Juventus ha comunicato la formazione ufficiale in vista della sfida col Napoli: Danilo, Bonucci e Chiellini davanti a Szczesny, con linea di centrocampo composta da Ramsey, Bentancur, Arthur e Cuadrado. Kulusevski trequartista alle spalle di Dybala e Cristiano Ronaldo.

19:35 LA JUVENTUS E' ALLO STADIUM
La Juventus è regolarmente arrivata all'Allianz Stadium per disputare la sfida contro il Napoli. Partita che però non si giocherà perché gli azzurri non si presenteranno al fischio d'inizio.

19:05 ADL ALLA LEGA: "FERMATI DALL'ASL, JUVE-NAPOLI DA RINVIARE"
Aurelio de Laurentiis ha scritto una lettera a Lega Calcio, Figc, arbitri e Juventus per motivare la decisione di non presentarsi a Torino per la sfida contro la Juve. "Non potevamo partire, la Asl ha preso in considerazione la possibilità della deroga prevista dal protocollo, ma non ci ha dato il via libera, dovete rinviare la partita". "Si osserva, in proposito, come la ASL Napoli 2 Nord abbia precisato, anche alla luce della Circolare del Ministero della Salute del 18 giugno 2020, l’insussistenza delle condizioni per autorizzare la trasferta dei calciatori in isolamento a Torino, così come la ASL Napoli 1 Centro ha confermato la totale condivisione con quanto riferito dal Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale Campania secondo cui i soggetti destinatari della nota ASL di data odierna sono tenuti a non allontanarsi dal domicilio". "A fronte di tali evidenze, chiare e non interpretabili, vogliate prendere atto del fatto che la scrivente non è stata autorizzata ad effettuare la trasferta di Torino per determinazione degli enti pubblici preposti, peraltro ponendosi, detto eventuale comportamento (ossia la partenza per il capoluogo piemontese), in aperto contrasto con quanto a più riprese disposto dalle competenti autorità (soggetti, le ASL territoriali, come ribadito dal Ministero della Salute, infatti, aventi competenza esclusiva a gestire i casi di positività al COVID-19 e i possibili focolai)". "Alla luce di quanto sopra, si rinnova l’istanza, alla Lega Nazionale Professionisti Serie A, di voler disporre, senza ulteriore indugio, il rinvio della gara ad altra data, per determinazione delle competenti autorità", la lettera del presidente del Napoli resa nota dalla Gazzetta.

17:50 IL NAPOLI AVVISA LE NAZIONALI: "I GIOCATORI NON PARTIRANNO"
Il Napoli ha inviato oggi comunicazioni ufficiali alle nazionali che hanno convocato i suoi giocatori, per notificare che non partiranno. Tutti i calciatori azzurri, riferiscono dal club, sono in obbligo di isolamento perché contatti diretti di Piotr Zielinski ed Elif Elmas, positivi al Covid 19 e quindi non possono lasciare Napoli per 14 giorni. Sono esentati da questo provvedimenti i calciatori che sono nel Napoli, ma non si allenano con la squadra in attesa di essere ceduti. Tra questi Milik, che infatti ha raggiunto la nazionale polacca, Ounas e Ciciretti che si allenano in orari diversi dai compagni: se la sessione della squadra di Gattuso è prevista al pomeriggio, ad esempio, loro si allenano a Castel Volturno di mattina, quindi non incontrano i compagni della rosa.

17:35 NUOVA LETTERA DELL'ASL: "NON POTETE PARTIRE"
"Si ritiene non sussistere le condizioni che consentano lo spostamento in piena sicurezza dei contatti stretti. Pertanto, per motivi di sanità pubblica, resta l'obbligo dei contatti stretti di rispettare l'isolamento fiduciario presso il proprio domicilio". Esprime così l'Asl Napoli 2 Nord, in una lettera venuta in possesso dell'Ansa, il divieto al Napoli di andare a Torino per la partita con la Juventus. Per contatti stretti l'Asl intende tutta la rosa di giocatori che si è allenata insieme a Zielinski e Elmas, i due positivi del Napoli. Il Napoli stamattina ha infatti chiesto all'Asl Napoli 2 una precisazione sulla possibilità o meno di partire per Torino dopo i casi covid in squadra. L'Asl ha risposto spiegando che "tenuto conto che i calciatori del Napoli recandosi in trasferta a Torino avrebbero inevitabilmente contatti con una pluralità di terzi (personale dell'aeroporto, equipaggio e passeggeri del volo, personale dell'hotel sede di ritiro, addetti e tesserati della Juventus) si ritiene che le condizioni non consentano lo spostamento in sicurezza".

17:30 IL NAPOLI SMENTISCE LA POSITIVITA' DI GATTUSO
E' "priva di fondamento" la notizia riguardo la presunta positività del tecnico del Napoli, Rino Gattuso, al Covid-19. Lo comunica la società campana in un tweet. "Il gruppo squadra effettuerà i prossimi tamponi nella giornata di domani", fa sapere il club azzurro.

16:34 NAPOLI: STOP PARTENZA DECISO DA ASL
Il Napoli non partira' per Torino. Lo ribadisce all'ANSA il capo della comunicazione del club azzurro Nicola Lombardo commentando la posizione della Lega che la partita Juventus-Napoli deve regolarmente svolgersi. La trasferta, ricorda il portavoce, e' stata vietata al Napoli dall'Asl che e' l'autorita' che decide in materia di isolamento, come ha ricordato in queste ore anche il Ministero della Salute.

16:10 IL COMUNICATO DELLA LEGA SERIE A
In relazione alla comunicazione formale ricevuta dalla SS Napoli Calcio la Lega Serie A chiarisce che il sistema di regole in vigore deve garantire massima tutela della salute per le persone coinvolte, parità di trattamento tra i vari club, nonché rispetto dei principi di lealtà sportiva. Nel merito è opportuno ricordare che la nota della ASL campana si è limitata a notificare il provvedimento ordinario di isolamento fiduciario nei confronti dei contatti stretti del giocatore Zielinski. Nel caso di specie, invece, si applica il Protocollo Figc concordato con il CTS e integrato dalla Circolare del Ministero della Salute lo scorso 18 giugno, che recepisce il parere del CTS n. 1220 del 12 giugno 2020, che non è stato tenuto in considerazione neanche nella mail del vice capogabinetto del Presidente della Regione Campania. Tale norma di ordinamento statale a carattere speciale, applicabile alla situazione del Napoli che presenta due calciatori positivi al covid-19, è la stessa utilizzata più volte nel corso della stagione per permettere, a puro titolo di esempio, al Torino di affrontare l’Atalanta, al Milan di recarsi a Crotone o al Genoa di andare a giocare al San Paolo, e oggi all’Atalanta di scendere in campo contro il Cagliari. Il protocollo prevede regole certe e non derogabili, che consentono la disputa delle partite di campionato pur in caso di positività, schierando i calciatori risultati negativi agli esami effettuati e refertati nei tempi previsti dalle autorità sanitarie. Il Consiglio di Lega ha inoltre approvato un preciso regolamento da adottarsi in caso di positività plurime che possono portare al rinvio gare solo al verificarsi di determinate condizioni che, al momento, non si applicano al caso del Napoli, e non sussistono provvedimenti di Autorità Statali o locali che impediscano il regolare svolgimento della partita. La “ratio” del protocollo resta, quindi, quella di consentire la disputa di tutte le partite e conseguentemente la conclusione regolare della Serie A TIM.

16:00 FONTI LEGA: JUVE-NAPOLI SI GIOCA
La Lega - apprende l'ANSA - ribadisce che Juve-Napoli deve essere giocata questa sera. Tra poco via Rosellini diramerà una nota ufficiale con le motivazioni. 

15:30 MINISTRO SPERANZA: "JUVE-NAPOLI NON SI GIOCHERA'"
 "Si parla troppo di calcio e poco di scuola, sono anche io un appassionato, ma la priorità non può essere il calcio o gli stadi, ma la salute". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, ai microfoni di 'Mezz'ora in piu'', su Rai3, rispondendo a una domanda sul dibattito in corso per la partita del campionato di serie A, Juventus-Napoli. E ancora: "Il Cts in tutta sicurezza ha disposto delle norme che consentono al campionato di andare avanti". "E' gia' deciso che Juve-Napoli non si giocherà - continua -. Ma parliamo troppo di calcio, lo dico con rispetto anche nei confronti di un pezzo di economia del Paese: so che intorno al calcio ci sono interessi e tante persone che vanno rispettate. Le cose importanti in questo momento però sono altre: è il lavoro degli ospedali e dei sanitari e l'attenzione alle nostre scuole, che sono un punto fondamentale di ripartenza del Paese. Un po' meno calcio e un po' più scuola, se possibile".

15:26 SEMBRA PREVALERE LA LINEA DEL RINVIO
Una decisione definitiva non è stata ancora presa, ma da quanto trapela sembra prevalere la linea più diplomatica e, quindi, il rinvio della partita. Decisione che eviterebbe anche code legali che si innescherebbero con il logico ricorso del Napoli allo 0-3 a tavolino.

14:45 FONTI REGIONE CAMPANIA: PER NAPOLI APPLICATO PROTOCOLLO
Dopo i casi di positivita' al Covid tra i suoi calciatori, la societa' del Napoli Calcio ha chiesto un parere alla Regione e quest'ultima - che ha competenza esclusivamente sanitaria - ha semplicemente fatto applicare il protocollo di contact-tracing, indicando quindi l'isolamento delle persone venute a contatto con i contagiati. E' quanto si apprende da ambienti della Regione Campania in merito al caso del match Juve-Napoli. Gli stessi ambienti sottolineano "un vuoto legislativo tra normative sanitarie e quelle del gioco del calcio" specificando che l'ente regionale applica le norme che derivano da disposizioni nazionali. Fonti regionali escludono conversazioni in merito alla vicenda tra il governatore De Luca e il presidente del Napoli De Laurentiis in merito alla vicenda

13:40 NAPOLI: PEC INVIATA ALLA LEGA CON LO STOP DELL'ASL
Il Napoli aspetta la decisione della Lega in merito alla partita, sottolineando che anche il protocollo stabilisce che le partite si giocano alle condizioni dettate dai vertici della Lega salvo disposizioni diverse dell'autorità locale, nel caso del Napoli la disposizione dell'autorità sanitaria che ha vietato la trasferta e che il club azzurro ha allegato ieri alla pec che ha inviato alla Lega di Serie A.

13:20 NAPOLI: DOMANI TAMPONI POI A CASTELVOLTURNO IN RITIRO PER I PROSSIMI 14 GIORNI
Domani il Napoli sarà sottoposto a un nuovo ciclo di tamponi al San Paolo poi trasferimento a Castel Volturno, dove resterà in ritiro-isolamento sempre da domani per i prossimi 14 giorni.

13:08 JUVE: LA LISTA DEI CONVOCATI DOPO LA RIFINITURA
Sullo svolgimento di Juve-Napoli c'è ancora un grosso punto di domanda ma per la squadra bianconera è normale giorno di partita. Rifinitura mattutina e al termine la lista dei convocati di mister Pirlo. Portieri: Szczesny, Buffon, Pinsoglio; difensori: De Sciglio, Chiellini, Danilo, Cuadrado, Bonucci, Demiral, Frabotta; centrocampisti: Arthur, Ramsey, McKennie, Bentancur, Portanova, Nicolussi, Kulusevski; attaccanti: Ronaldo, Morata, Dybala, Douglas Costa, Vrioni.

12:50 JUVE, SECONDO GIRO DI TAMPONI
Oltre alla rifinitura, la Juventus come da protocollo ha eseguito un secondo giro di tamponi in vista del match di stasera.

12:10 FONTI MINISTERO SALUTE: SU ISOLAMENTO DECIDE ASL
Dipendono dalle Asl e sono quindi gestite a livello regionale tutte le questioni relative all'isolamento in caso di positività a Covid-19: lo rileva il ministero della Salute in relazione alla decisione della Asl partenopea di mettere in isolamento l'intera squadra del Napoli in seguito a due casi positivi accertati fra i giocatori. Le Asl, rileva il ministero, hanno tutte le competenze in materia di isolamento fiduciario e di gestione dei casi e dei focolai. Nessuna di queste decisioni dipende dal ministero della Salut

11:30 GRASSANI A TGCOM24: "IN ATTESA DELLA ASL PER EVENTUALE PARTENZA IN EXTREMIS"
Mattia Grassani, legale del Napoli, è intervenuto a TgCom24 lasciando aperto uno spiraglio per la partenza in extremis della squadra per Torino: "Attendiamo una risposta dalla Asl: abbiamo chiesto se facendo i tamponi ed avendo risultati negativi entro 4 ore dal match, quindi seguendo il protocollo sportivo, si potrebbe scendere in campo".

11:00 JUVE IN CAMPO PER LA RIFINITURA
La Juventus è scesa regolarmente in campo per l'ultima rifinitura verso la partita di questa sera. In attesa di eventuali nuove comunicazioni di Lega Serie A o Figc, il programma dei bianconeri non cambia

10:35 LA LEGA VALUTA IL RINVIO
La Lega calcio sta seriamente pensando di rinviare la partita per prevenire le polemiche che seguirebbero una vittoria bianconera a tavolino. Secondo il consigliere della Figc Lo Monaco: “Juventus-Napoli sarà rinviata. Si va verso questa strada: la circolare del 2 ottobre della Lega Calcio parla chiaro. Il provvedimento dell’Asl è legittimo, la norma è chiara”.

10:20 IL NAPOLI DECISO A NON PARTIRE: RICORSO DOPO LO 0-3 A TAVOLINO
Il Napoli non partirà per Torino. Il club ha deciso di rispettare la decisione dell'Azienda sanitaria locale. Se la Lega ritiene che si possa giocare, farà ricorso contro lo 0-3 a tavolino.

09:30 NAPOLI, I GIOCATORI RESTANO IN ISOLAMENTO NELLE PROPRIE CASE
I giocatori del Napoli sono nelle loro case in quarantena come previsto dall'Asl Napoli 1 dopo la decisione di non partire per Torino. Per domani e dopo il club azzurro ha fissato nuovi tamponi. A Torino, invece, la Juve è in ritiro.

09:00 GRASSANI: "LEGGE STATO SUPERIORE A QUELLA SPORTIVA"
L'avvocato Grassani, che segue il Napoli, ha parlato a La Gazzetta dello Sport: "In tempo reale abbiamo informato Giudice sportivo di A, Lega, Figc e Juventus che la squadra non poteva partire per Torino, a meno che si volessero commettere reati penalmente rilevanti giocando la partita. Abbiamo allegato tutta la corrispondenza con la Asl e la Regione: il calcio può aspettare. La legge dello Stato è superiore a quella sportiva".

08:45 IL RUOLO DELL'ASL
Le decisioni delle singole Aziende sanitarie locali o delle Regioni hanno la meglio sulle norme sportive? C'è il precedente della Salernitana che, con un positivo all'interno della squadra, ha viaggiato per Verona e giocato la partita contro il Chievo.

08:30 COSA DICE IL PROTOCOLLO DELLA LEGA
Il soggetto positivo va in quarantena ed è seguito dalla Asl competente, gli altri si isolano nel centro sportivo della squadra ed effettuano un tampone a ridosso della partita con un risultato che deve essere reso noto entro quattro ore prima dell’inizio. I giocatori negativi escono e vanno a giocare, poi tornano in isolamento e possono uscire per 14 giorni solo per allenarsi e andare a giocare le partite.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments