CALCIO

Covid, super greenpass e obbligo vaccinale anche per i calciatori: oggi la decisione

Attesa per le nuove disposizioni governative: l'eventuale misura in vigore dal 1° febbraio

  • A
  • A
  • A

Vaccino obbligatorio anche per i giocatori della Serie A, o meglio, per tutti i calciatori professionisti. E' questa un'ipotesi che oggi potrebbe tradursi in disposizione legislativa con l'introduzione del provvedimento il primo febbraio. In giornata sono infatti attese le decisioni del Governo per fronteggiare il dilagare della variante Omicron, il cui picco di contagi è previsto proprio per la fine del mese: il Consiglio dei ministri è chiamato a decidere sull'introduzione dell'obbligo di super green pass per i lavoratori, certificato verde ottenibile soltanto con la vaccinazione oppure in seguito alla guarigione dal Covid-19.

Già a dicembre il presidente della Figc Gabriele Gravina non aveva escluso la possibilità dell’obbligo vaccinale per i giocatori, ma il problema rimane la copertura giuridica. Restano sul tavolo anche alcune deroghe, a partire dalla situazione di chi ha fatto altri vaccini non somministrati in Italia, la qual cosa impedirebbe un’altra somministrazione con Pfizer e Moderna a distanza ravvicinata e quindi complicherebbe l'iter per l'ottenimento del certificato verde. Per quanto riguarda i calciatori delle squadre straniere che arriveranno in Italia per giocare le competizioni Uefa e Fifa, le modalità dovrebbero rimanere tuttavia quelle in vigore finora. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti