VERSO INTER-BARCELLONA

Inter, Godin: "Non sarà di certo un Barcellona rilassato"

Il centrale nerazzurro: "Giocano sempre per vincere, minimizziamo le loro qualità"

  • A
  • A
  • A

Già qualificato e senza Messi, eppure domani sera il Barcellona non sarà una squadra meno temibile di quanto non lo sia sempre e comunque. Il pensiero di Diego Godin è in questo senso molto chiaro: "Sono una squadra ricca di alternative e di grandi giocatori - ha dichiarato infatti il centrale dell'Inter - e anche se sono già qualificati non saranno certo rilassati". Ma se si parla delle assenze dei blaugrana, non si può allora sorvolare su quelle nerazzurre: "Dovremo dare il massimo e giocare da squadra, minimizzando le loro qualità ed esaltando le nostre".

LA CONFERENZA DI DIEGO GODIN

Buongiorno Diego, stessa domanda fatta a Conte: quale potrebbe essere l'obiettivo Champions dell'Inter in caso di qualificazione?
"La penso come il mister, l'obiettivo è la partita di domani. Non pensiamo oltre perché questa sarà la partita più importante per una squadra che sta crescendo. Sta tutto nelle nostre mani, affronteremo una squadra che vince tutto quello che può vincere. Ma noi pensiamo a dare il massimo davanti al nostro pubblico per riuscire a qualificarci per gli ottavi in un gruppo per nulla semplice, con due squadre abituate a giocare nelle fasi finali di Champions come Barça e Borussia Dortmund". 

Lei ha affrontato il Barcellona tante volte: cosa ha potuto dire ai suoi attuali compagni?
"Domani sarà una partita di squadra, contro un Barcellona dalle grandi individualità e conterà il lavoro di squadra. Proveremo a fargli male nonostante siano una squadra che gioca bene, vogliamo minimizzare le loro qualità e provare a vincere".

C'è una delle partite giocate contro il Barcellona che ricorda con particolare piacere?
"Certo, quella volta che al Camp Nou vincemmo il campionato spagnolo grazie ad un mio gol nel 2014. Poi abbiamo giocato anche altre partite in Liga, è una squadra molto difficile da affrontare. Ci farà soffrire ma siamo pronti, così come i tifosi sono pronti ad aiutarci. La partita dura 90 minuti, la concentrazione deve essere sempre al massimo".

Il Barcellona già qualificato vi dà più tranquillità?
"Non pensiamo così, loro sono fortissimi, una delle migliori squadre al mondo. Non stiamo pensando a chi giocherà e chi no, ci aspettiamo il miglior Barcellona, che venga qui e faccia la partita di sempre. Non mi aspetto un Barça rilassato".

Conosci bene Luis Suarez e Lautaro Martinez, a Barcellona si parla dell'argentino come sostituto di Suarez. Pensi che abbia le caratteristiche giuste?
"Luis è uno dei migliori attaccanti del mondo, Lautaro lo vedo da vicino adesso e penso sia cresciuto tantissimo. Se è nel mirino di tante squadre è perché sta bene, ma è all'Inter che è una delle migliori formazioni del mondo e sta crescendo. Siamo felici di averlo con noi, ha tutte le qualità per crescere ancora e per migliorarsi, speriamo che continui così dando il massimo sul campo, aiutando la squadra coi suoi gol. Lui sa cosa serve alla squadra per migliorare". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments