ATALANTA-DINAMO ZAGABRIA 2-0

Champions, Atalanta-Dinamo Zagabria 2-0: Gaperini torna in corsa per gli ottavi

Muriel sblocca su rigore al 27', Gomez raddoppia al 47': i nerazzurri possono ancora qualificarsi

di
  • A
  • A
  • A

Nella quinta giornata della fase a gironi, l'Atalanta supera la Dinamo Zagabria e centra la prima vittoria della propria storia in Champions League. A San Siro finisce 2-0 per la squadra di Gasperini, che passa in vantaggio al 27' grazie a un calcio di rigore di Muriel e poi raddoppia in apertura di ripresa (47') con Gomez. I nerazzurri tornano in corsa per la qualificazione agli ottavi.

LA PARTITA
E' una serata storica per l'Atalanta, che conquista la prima vittoria in Champions nella propria storia e si rimette in gioco per la possibile qualificazione agli ottavi di finale. Al quinto tentativo nel Gruppo C, i nerazzurri fanno bottino pieno contro la Dinamo Zagabria e - complice il pareggio dello Shakhtar in casa del City - il prossimo 11 dicembre andranno in Ucraina con la concreta chance di superare il turno. In caso di vittoria nell'ultimo match - a meno che la Dinamo Zagabria non trovi i tre punti contro il City già qualificato - la squadra di Gasperini completerebbe l'impresa.

A San Siro il duello è più che altro fisico nella prima parte di gara. L'Atalanta aggredisce con coraggio e senza calcoli, ma i croati non stanno a guardare e fanno intendere di potere ripartire in qualsiasi momento. Il 4-0 dell'andata, comunque, non deve avere lasciato troppi dubbi nella squadra di Gasperini, che parte forte e sblocca dopo 27 minuti grazie a un rigore di Muriel conquistato dallo stesso colombiano dopo una traversa di Gosens nella stessa azione. Tra il 32' e il 34' i bergamaschi possono già raddoppiare ancora con Muriel (destro alto) e poi con Hateboer, che si vede respingere il tiro sulla linea di porta.

La Dinamo, che a differenza dell'andata è soltanto fumo, si rende pericolosa con la traversa di Orsic (36') prima di tirare definitivamente i remi in barca. L'Atalanta trova il bis al minuto 47 con un gioiello di Gomez, che dribbla Ivanusec prima di infilare Livakovic con una rasoiata di destro all'angolino. Ai nerazzurri serve nuova energia che arriva con l'ingresso in campo di Ilicic al 61': lo sloveno si piazza sul centro-destra e fa impazzire i croati con dribbling e tentativi, tipo quello che al 69' termina sul palo esterno. Poco dopo invece Gomez, da due passi, ha sul destro l'occasione per chiudere del tutto la partita ma trova la risposta del portiere. Gasperini si dispera ma stavolta non arriva alcuna beffa: l'Atalanta, nonostante il solo punto conquistato nelle prima quattro partite, torna a Bergamo sognando gli ottavi di finale.
 

LE PAGELLE

Gomez 8 - Spacca in due la difesa della Dinamo con giochi di prestigio e movimenti tra le linee difficili da leggere. In apertura di ripresa trova un gol straordinario, l'unico neo è il gol divorato al 76'. 

Muriel 7 - Fallisce un paio di buone occasioni, ma si procura con astuzia il rigore che apre la sfida. Dagli 11 metri è impeccabile.

Ilicic 6,5 - Entra con grande decisione per l'ultima mezz'ora. Particolarmente ispirato, colpisce anche un palo esterno al 69'.

Gosens 7 - A sinistra è irresistibile nel primo tempo, quando crea diverse volte superiorità numerica. Nella seconda parte di gara presidia con attenzione la fascia e sale appena può.

Peric 4,5 - Fa parecchia fatica insieme al resto del reparto difensivo. L'Atalanta, quando alza il ritmo, viaggia al doppio.

Petkovic 5 - Qualche sponda e numerosi palloni persi. Viene disinnescato per tutto il corso della gara.
 

IL TABELLINO

ATALANTA-DINAMO ZAGABRIA 2-0
Atalanta (4-3-1-2):
Gollini 6; Toloi 6,5, Kjaer 6, Palomino 6,5; Hateboer 6,5 (20' st Castagne 6), de Roon 7, Freuler 6,5, Gosens 7; Pasalic 6,5; Gomez 8 (45' st Malinovskyi sv), Muriel 7 (16' st Ilicic 6,5).
A disp.: Sportiello, Masiello, Djimsiti, Barrow. All.: Gasperini 7
Dinamo Zagabria (3-5-2): Livakovic 5,5; Theophile-Catherine 4,5, Dilaver 5, Peric 4,5; Stojanovic 5 (30' st Dira 5), Olmo 5 (47' st Situm sv), Ademi 5,5, Ivanusec 5 (22' st  Gojak 5), Leovac 5; Petkovic 5, Orsic 5,5.
A disp.: Zagorac, Gavranovic, Moubandje, Kadzior. All.: Bjelica 4,5
Arbitro: Karasev (Russia)
Marcatori: 27' rig. Muriel (A), 2' st Gomez (A)
Ammoniti: Theophile-Catherine, Peric, Stojanovic (D); Toloi, Pasalic (A)
Espulsi: -


LE STATISTICHE
•    L’Atalanta è la decima squadra italiana a conquistare un successo nella moderna Champions League, solo Spagna (13) e Germania (12) contano più formazioni con almeno una vittoria nella competizione.
•    10 dei 12 successi dell’Atalanta nella fase finale di una competizione europea sono arrivati in una gara casalinga.
•    L’Atalanta ha mantenuto la porta inviolata per la prima volta in Champions League. Più in generale, l’ultimo clean sheet dei Nerazzurri nella fase finale di una competizione europea risaliva a dicembre 2017 contro il Lione in Europa League.
•    L’Atalanta ha effettuato nove tiri nello specchio in questo incontro: l’ultima squadra italiana ad aver fatto meglio in Champions League è stata la Roma contro il CSKA Mosca (12) ad ottobre 2018.
•    La Dinamo Zagabria ha disputato la sua 14ª gara esterna contro un’avversaria italiana in una competizione europea (incl. Coppa delle Fiere) e non ha mai ottenuto il successo nel parziale (4N, 10P).
•    Tutti i cinque gol realizzati dall'Atalanta in questa Champions League sono arrivati nei primi 50 minuti di gioco.
•    L'Atalanta ha segnato cinque reti in Champions League, tutte con dei marcatori differenti.
•    La rete di Alejandro Gómez è la più rapida segnata nel corso del secondo tempo (46:29) da un giocatore di una squadra italiana in Champions League da Stephan El Shaarawy con il Milan contro l'Anderlecht nel novembre 2012 (46:27).
•    Quattro dei nove gol realizzati da Luis Muriel in questa stagione in tutte le competizioni sono arrivati dal dischetto.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments