Serie A, largo ai giovani ma in Europa vincono i più vecchi

Il Milan mette in campo calciatori di 24,9 anni in media, ma la rosa più giovane è quella della Fiorentina

  • A
  • A
  • A

La Serie A è un campionato giovane ma sembra che questo non sempre sia un vantaggio. Rispetto all'ultimo biennio, si è abbassata l'età media dei giocatori in campo, ma chi punta sui giovani vince meno sia a livello nazionale sia in Europa. Al contrario, le capoliste dei quattro campionati più seguiti occupano le ultime posizioni nelle rispettive classifiche d'età media in campo per partita. 

In Serie A, la Juve è 19^ con un'età media di 29,1 anni, ma in Bundesliga il Bayern è ultimo con atleti di 27,3 anni in media. 17° il Barcellona (27,7) nella Liga e 6° il Manchester City (26,3) in Premier League.  

A questo punto sembrerebbe trionfare l'esperienza, ma il calcio italiano cerca comunque di promuovere i talenti più giovani, portando a 26,8 anni l'età media dei giocatori che hanno disputato sinora le 35 giornate del campionato di Serie A dell'anno in corso. Promuovere perché rispetto agli ultimi cinque anni, le quote si sono abbassate notevolmente.

Per il 2017-2018, il Milan è in testa alla classifica per aver mandato in campo atleti con una media di 24,9 anni, anche se la rosa più giovane è quella della Fiorentina (24,8 anni). In netta concorrenza ci sono anche Atalanta (25), Crotone (25,1), Udinese (25,7) e Sassuolo (26).

Numeri simili anche nei campionati stranieri. In Premier League, Newcastle e Liverpool abbassano l'età media dei calciatori adoperati, eguagliando quella del campionato italiano (26,8 anni); mentre nella Liga spagnola (26,6 anni) a fare lo stesso lavoro ci pensa il Valencia con un'età media in campo di 24,7 anni.

Le cifre calano nettamente nella Bundesliga, dove tra gli undici titolari del Lipsia l'età media è di 23,2 anni, nonostante una rosa leggermente più esperta (24,5 anni). Questo permette di avere un'età media dei professionisti che hanno trovato spazio sinora nel campionato tedesco di 25,4 anni.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments