Zanardi: "Sognavo il colpaccio"

L'emiliano è soddisfatto: "Oggi ero già vuoto in partenza"

  • A
  • A
  • A

"Arrivare secondi ai Giochi Paralimpici è tantissimo, mi sarebbe piaciuto fare il colpaccio anche oggi". Così Alex Zanardi ha commentato l'argento nella gara individuale in linea di Handbike H5 alle Paralimpiadi di Rio. "Tecnicamente il percorso era durissimo. Sarà che ho dormito pochissimo, ma oggi ero già vuoto in partenza", ha detto l'atleta, alla seconda medaglia in due giorni, dopo l'oro nella cronometro H5.

"Devo essere contento anche se sono il primo dei perdenti, l'argento va benissimo. Dopo i festeggiamenti di ieri, sono arrivato cotto e nonostante tutto sono arrivato secondo lo stesso", ha proseguito Zanardi. Poi il bolognese, 50 anni il prossimo 23 ottobre, col sorriso sulle labbra, ha parafrasato il titolo del suo libro: "Alex guarda il cielo e, mannaggia, si accontenta. Ma cavolo che vuoi di più dalla vita".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments