Kostner: "Mentii per coprire Schwazer". Squalifica di 21 mesi

Il Tribunale dello Sport di Losanna si è pronunciato: inasprita la pena nei confronti della pattinatrice, potrà tornare a gareggiare dal 1° gennaio

Kostner: "Mentii per coprire Schwazer". Squalifica di 21 mesi

Ora c'è la ratifica ufficiale, la squalifica di Carolina Kostner si concluderà il 31 dicembre 2015. Il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna ha accolto il "consent agreement" tra le parti (Coni, Wada e atleta) che consentirà alla Kostner di scendere sul ghiaccio in competizioni ufficiali a partire dal 1° gennaio 2016. La pattinatrice ha ammesso di aver mentito per coprire l'allora fidanzato, Alex Schwazer, accusato di doping.

In base all’accordo, la squalifica comminata dal Tribunale nazionale antidoping è stata portata da 16 a 21 mesi, ma la decorrenza è stata retrodatata al 1° aprile 2014: il Tribunale di Losanna ha di fatto riconosciuto che le “lungaggini procedurali non erano attribuibili alla Kostner”. Potrà invece ricominciare ad allenarsi senza alcun vincolo già da novembre.

Carolina potrà dunque tornare a gareggiare a partire dal 1° gennaio, cinque mesi prima rispetto alla precedente sentenza, ma per ottenere il patteggiamento ha dovuto ammettere pubblicamente di aver mentito sul caso Schwazer: il marciatore altoatesino era stato fermato dalla Wada alla vigilia delle Olimpiadi di Londra per aver assunto sostanze dopanti. "Il 30 luglio 2012 riferii falsamente all'ispettore antidoping che Schwazer non era in casa", la dichiarazione rilasciata dalla Kostner al Tas. La pattinatrice ha poi riconosciuto di aver "commesso un grave errore di giudizio non riferendo la verità all'addetto ai controlli", in quanto tale comportamento "rappresentava una violazione delle norme antidoping italiane".


TAGS:
Kostner
Pattinaggio
Squalifica
Schwazer
Doping
Gara

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X