Volley, Conegliano in finale donne

La Imoco perde il primo set ma le brianzole crollano sotto i colpi di de Kruijf e Fabris. Ora la vincente tra Novara e Scandicci

  • A
  • A
  • A

La Serie A1 di volley femminile ha la sua prima finalista dei playoff: è la Imoco Conegliano, che batte 3-1 la Saugella Monza (22-25, 25-20, 25-19, 25-14). Le campionesse d'Italia, già sul 2-0 nella serie, soffrono nel primo parziale, pagando qualche disattenzione di troppo. Salgono poi in cattedra Robin de Kruijf e Samanta Fabris: Monza cade sotto i loro colpi e crolla nel quarto set. La Imoco attende in finale la vincitrice tra Novara e Scandicci.

Per la seconda volta consecutiva, la Imoco Volley Conegliano approda alla finale dei playoff di volley femminile. Lo fa battendo anche in gara-3 la Saugella Monza, ma stavolta il match ha un andamento diverso dai primi due episodi della serie. Monza vuole subito mettere in chiaro che venderà cara la pelle e, se proprio dovrà soccombere, non lo farà con un altro 3-0. La squadra di Miguel Angel Falasca è brava a sfruttare i molti errori di Conegliano, sia nelle letture di gioco sia nella precisione di colpi. È difatti un'alzata sbagliata di Joanna Wolosz a sancire la fine del parziale, chiuso 25-22 dalla Saugella, avanti meritatamente anche perché le ospiti tengono benissimo in risposta (57% di ricezione perfetta contro il 39 della Imoco). Le pantere di Daniele Santarelli devono reagire e dimostrare che il primo set è stato un capitolo a parte, forse dovuto alla troppa rilassatezza che può dare un 2-0 nella serie. Conegliano, però, approccia male anche il secondo set, regalando a Monza i suoi primi tre punti. Serena Ortolani (16 punti e miglior realizzatrice delle brianzole) mette sistematicamente in difficoltà la difesa della Imoco. Le campionesse d'Italia finalmente ritrovano concentrazione e continuità, andando sul +4 grazie soprattutto a Robin de Kruijf e Samanta Fabris. È proprio di quest'ultima il mani fuori che regala alla Imoco il secondo set, terminato 25-20.

Il copione si ripete nel terzo set: Monza va avanti anche sul +3, poi si scioglie sotto i colpi delle solite de Kruijf e Fabris, che a fine match realizzeranno rispettivamente 20 e 19 punti. Le ospiti mettono a terra ben pochi palloni nella seconda parte del set. Micha Hancock non è perfetta in alzata e favorisce la difesa di Conegliano, tanto che la Imoco vince nel conteggio dei muri vincenti in un parziale (3-2), ed è la prima volta nel corso della gara. Le padrone di casa aggiustano la mira (41% in attacco nel parziale) e con il muro di Fabris volano sul 24-19. Il set è poi chiuso da un attacco fuori di Laura Melandri. Il quarto set è senza storia. Monza sembra tornata quella brutta e inconcludente delle prime due partite, e sul finale del parziale subentra anche una certa arrendevolezza. Una grande diagonale di Kim Hill mette il timbro sulla serie: per la Imoco la strada è in discesa, 25-14. In finale adesso affronterà una tra Novara e Scandicci: se Egonu e compagne batteranno una terza volta le toscane, la finale playoff sarà la stessa di quella della Champions League.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments