VOLLEY

Volley: Verona soffre ma supera Piacenza al quinto set  

Tra le donne Novara rimonta a Scandicci e s'impone al tie-break, Brescia vince a Firenze

  • A
  • A
  • A

Verona è costretta al quinto set per avere la meglio contro Piacenza nell’unica partita di Superlega di questo weekend; terza sconfitta consecutiva per gli emiliani. In A1 femminile vittoria in rimonta di Novara sul campo di Scandicci per 3-2 (25-19, 20-25, 22-25, 25-20, 18-16). Per la prima volta in stagione Firenze non prende punti, sconfitta 3-0 da Brescia. Casalmaggiore vince 3-0 a Filottrano; con lo stesso risultato Caserta porta a casa il suo primo successo e acuisce la crisi di Monza.

Partita fantastica al PalaOlimpia. Verona parte alla grande e grazie a Stephen Boyer mette a segno subito un break arrivando 4-1. La reazione degli ospiti è affidata a Nelli che mette giù un gran muro e ad un ace di Kooy che riportano i sui in gioco (7-6). Nella fase finale è un punto a punto fino a quando Boyer non mette a segno quello che poi sarà il break decisivo per la conquista del primo set che si chiude sul 25-22 a favore di Verona. Anche il secondo set inizia all’insegna dell’equilibrio. Nella fase centrale Verona allunga grazie alla precisione delle sue bocche di fuoco che sembrano praticamente inarrestabili (18-13). Quando tutto sembra ormai perso Piacenza spinge nuovamente sull’acceleratore, Krsmanović e Nelli diventano estremamente efficaci a muro e riportano i suoi sul 20-19. Berger mette giù un bel diagonale al quale risponde con una grande pipe Boyer. Arriva il turno di servizio per Krsmanović, che mette in difficoltà la ricezione avversaria e Stankovic è bravo a chiudere il parziale.

Nel terzo set parte bene Verona ma gli ospiti reagiscono subito e risalgono da 2-0 subito fino a 4-2 con un grande Kooy. A questo punto i ragazzi di Stoytchev si disuniscono leggermente, sbagliano un paio di servizi e consentono a Piacenza di andare allungare fino all’8-5. La squadra di Gardini può però contare su un Nelli molto attento a muro (16-16), poi il solito Boyer mette a segno quello che sarà il break decisivo (20-22). I padroni di casa portano a casa il parziale con il punteggio di 25-23 grazie a Solè. Piacenza parte molto bene nel quarto parziale con Kooy che sbatte un muro clamoroso in faccia a Solè (5-2). Gli ospiti alzano il ritmo e la qualità del proprio gioco e grazie agli attacchi di Kooy, Stankovic e all’ennesimo muro di Nelli allungano fino a 15-9. Kooy e Krsmanovic sembrano inarrestabili anche se a chiudere i conti è l’attacco preciso e potente di Berger. Nel tie-break Birarelli mette giù un muro clamoroso e consegna il vantaggio a Verona (6-4). A riportare in parità il match è il servizio di Nelli. Boyer approfitta di una ricezione difettosa degli ospiti e riporta avanti i suoi (13-12). Gli ospiti difendono e provano il contrattacco con Kooy: la palla tocca il nastro e viene fischiato quarto tocco a Piacenza, solo grazie al video-check si vede il tocco del muro. Si rigioca il punto con Boyer che gioca con le mani del muro. Cavanna attacca al limite l’arbitro assegna il punto ma il video-check consegna la vittoria a Verona 15-13.

A1 DONNE

In attesa di Conegliano-Bergamo di domani sera, Novara si prende la supersfida domenicale contro Scandicci nella rivincita della semifinale playoff della scorsa stagione e aggancia momentaneamente l’Imoco in testa alla classifica. Le piemontesi s’impongono al tie-break dopo essere stato sotto per 2-1 con Courtney e Vasileva sul campo della Savino del Bene, che spreca l’occasione di chiudere. Le campionesse d’Europa si fanno prendere per mano da Elitsa Vasileva (26 punti), da Cristina Chirichella (16 punti, 3 muri) e da Megan Courtney (16) mentre a Scandicci, che ora è a 7 punti di distacco da Conegliano e Novara, non bastano Samantha Bricio (21), Agnieszka Kakolewska (16, addirittura 11 muri) e Lonneke Sloetjes (15).

Prima partita senza punti per Firenze, ma Brescia si conferma squadra di qualità importanti con un bomber notevole come Camilla Mingardi (18 punti) e un libero eccellente come Francesca Parlangeli, premiata ancora come mvp della gara. Il match è combattuto e equilibrato, ma il sestetto di Mazzola (molto rinnovato rispetto alla scorsa brillante stagione) dà sempre la sensazione di poterlo fare suo. Alle padrone di casa sono mancate le migliori Daly Santana (10) e Sylvia Nwakalor (8). Pur senza la sua capitana Caterina Bosetti, Casalmaggiore vince a Filottrano per 3-0 con le 12 marcature di Kenia Carcaces e Lana Scuka. Tra le fila delle padrone di casa da annotare le 18 marcature a testa di Laura Partenio e Anna Nicoletti. Caserta vince la prima partita in Serie A1 infliggendo un secco 3-0 a Monza, che incappa nel terzo stop stagionale e conferma la propria crisi. Le brianzole vengono spazzate via dalle campane di Aurea Cruz (16 punti, 3 aces) e Alexa Gray (20, 3 aces) che agganciano proprio il Saugella al terzultimo posto della classifica.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments