Volley, Superlega: Perugia in fuga, Modena ko

I campioni d'Italia si aggiudicano il big match e allungano a +5 sui gialloblù

  • A
  • A
  • A

Il big match della 7ª giornata vede Perugia battere Modena e andare in fuga in vetta. Ritorno amaro al PalaEvangelisti per Zaytsev, che viene battuto dai suoi ex compagni 3-1 e li vede andare in fuga a +5. Vince 3-0 la Lube su Sora, cosi come Verona su Ravenna. Monza passa al tie break nel derby contro Milano. Tra le donne esultano Scandicci, Brescia e Casalmaggiore che battono rispettivamente Club italia, Filottrano e Cuneo.

Superlega maschile
Il big match della 7ª giornata tra Perugia e Modena vede i campioni in carica superare i gialloblù 3-1 (25-22;25-22;23-25;25-16). Strepitosi Leòn e Atanasijevic, rispettivamente 25 e 21 punti. Non brillantissimo il grande ex, Zaytsev, che al suo ritorno al PalaEvangelisti mette a referto “solo” 15 punti. Con questa vittoria Perugia si porta a 21 punti e prova la fuga in vetta, staccando proprio Modena di cinque lunghezze. Tutto facile per la Lube Civitanova, che supera in scioltezza Sora 3-0 (25-23;25-19;25-23) e si porta a -1 dal secondo posto: decisivi i 17 punti di Sokaolov e i 15 di Juantorena. Nulla può la Argos, nonostante i 19 di Petkovic. In chiave play off ottima affermazione di Verona su Ravenna per 3-0 (27-25:29-27;25-21). Mattatore nella partita il francese Boyer, con 22 punti. Si porta in zona play off invece Padova, che batte una sempre più disperata Siena 3-1 (26-24;20-25;25-23;25-17). Ci vuole il tie break in Latina-Vibo Valentia 3-2 (22-25;25-19;25-23;15-25;15-13) e Castellana-Trentino 2-3 (25-23;19-25;22-25;25-19;10-15). Tie break anche nel derby tra Milano e Monza. Alla fine a spuntarla 2-3 sono gli ospiti (26-28;17-25;25-21;26-24;11-15).

Serie A1 Femminile

Dopo che ieri Conegliano si è aggiudicata il primo trofeo stagionale, la Supercoppa battendo Novara, la 4ª giornata vede dunque ferme proprio queste due squadre, che avrebbero dovuto giocare contro e il cui match è stato posticipato a fine mese, oltre che il Busto Arsizio, che sconta il turno di riposo. Ne approfittano Scandicci, Casalmaggiore e Brescia, che salendo a quota 9, agguantano in vetta alla classifica proprio Novara e Busto Arsizio. Tutto facile per la Savido del Bene, che supera senza difficoltà il Club Italia con netto 3-0 (25-19;25-12;25-21). Nelle toscane in evidenza la Haak e la Bosetti, autrici di 12 e 9 punti. Nelle laziali non bastano i 15 di Sylvia Nwakalor. Vittoria facile anche Monza, 3-0 (25-19; 25-17; 25-21) contro il fanalino di coda Chieri, che con il Club Italia e Bergamo è ancora a secco in classifica. Proprio Bergamo, infatti, è stata battuta tra le mura amiche da Il Bisonte 3-1 (26-24;11-25;19-25;23-25). Strepitose le prova di Alice Degradi (23 punti) e Lippmann (25). Festeggia anche Brescia, 3-1 in casa del Filottrano (22-25;25-23;23-25;19-25), trascinata dai 22 punti di Jessica Rivero. Agguanta, come detto, la testa anche Casalmaggiore, che supera 3-1 Cuneo (25-18;17-25; 25-16;25-18). Troppo forti i marchigiani, guidati dai 17 punti di Sokolov e dai 15 di Juamtorena; nulla può Petkovic nonostante i suoi 19 punti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments