Volley, Coppa Italia a Novara

Le piemontesi conquistano il trofeo per la seconda volta consecutiva imponendosi 3-2 nella finale di Verona

  • A
  • A
  • A

Novara conquista la Coppa Italia femminile di volley: la squadra di Barbolini, detentrice del trofeo, supera 3-2 Conegliano, campione d'Italia in carica, nella rivincita della finale 2018. Dopo il primo set vinto dalle piemontesi (25-22), l'Imoco conquista il secondo (25-20) e domina il terzo parziale (25-12). Nel quarto set prova d'orgoglio della Igor Gorgonzola (25-22) che ottiene poi il successo finale in quello decisivo (15-12).

Novara vuole difendere il titolo conquistato lo scorso anno proprio contro Conegliano che cerca di replicare il sigillo del 2017. Le piemontesi e le Pantere sono prime in classifica in Serie A1 e si sono fronteggiate di recente in campionato, oltre che essersi contese lo scudetto nella finale playoff nella scorsa stagione e l'ultima Supercoppa italiana, con il successo delle venete. All'AGSM Forum di Verona il primo set parte all'insegna di Novara, sempre in vantaggio ma mai in fuga. Paola Egonu è la protagonista assoluta, mettendo a segno 12 punti che permettono alle piemontesi di chiudere 25-22. Molto bene anche Bartsch (5 punti per lei), mentre Conegliano è troppo contratta e quasi mai incisiva. L'inizio del secondo set sembra ricalcare il primo, con Novara che vola sul 4-1 grazie alla sassata di Plak che sfonda il muro avversario. Ma le campionesse d'Italia in carica non ci stanno e tirano fuori l'orgoglio: Hill sorprende il muro per il primo vantaggio di Conegliano (5-6) che vola addirittura sull'11-16, anche per colpa di diversi sorprendenti errori da parte di Egonu, un po' sottotono in questo secondo parziale. Bene invece Sylla e Fabris che trascinano le Pantere sul 20-25 e pareggiano i conti.

Il momento di confusione per Novara prosegue anche all'inizio del terzo set. Eloquente è il punto del 5-2 a favore di Conegliano per un'ingenua comprensione tra Francesca Piccinini e Paola Egonu. Sul 4-9 Barbolini chiama time out, ma le difficoltà della Igor Gorgonzola non accennano a terminare: le venete scappano sul 4-12 con un ace di De Kruijf, prima di volare sul +8 con l'errore al servizio di Egonu e il bel primo tempo di Danesi. L'Imoco gioca sul velluto: Fabris è super con un gancio sinistro dal basso che regala l'8-15, Sylla è scatenata e regala il 2-1 alla squadra allenata da Daniele Santarelli con un finale di set pazzesco che si chiude sul 12-25. Il quarto set vede un Novara decisamente più convincente; Bartsch ritrova lo smalto di inizio gara. Conegliano sbaglia un po' troppo. Sul 19-16 Santarelli chiama time out, ma Novara è implacabile e pareggia il match sul 25-22. Il tie-break è equilibrato fino a quando sul 6-6 Chirichella ed Egonu tirano fuori le unghie e fanno fuggire la Agil Volley. Paola Egonu regala al Novara il 15-12 finale e la seconda Coppa Italia consecutiva.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments