Tennis: Federer è infinito

Lo svizzero si impone 6-3, 6-4 e trionfa in Florida per la terza volta in carriera. Il torneo resta invece tabù per il maiorchino

  • A
  • A
  • A

Roger Federer è infinito. Lo svizzero batte 6-3, 6-4 Rafa Nadal in finale a Miami e vince per la terza volta sul cemento della Florida dove si era imposto anche nel 2005 (battendo proprio il maiorchino) e nel 2006 su Ljubicic: per lui è il 91esimo torneo vinto in carriera. Niente da fare per Nadal che a Miami non è mai riuscito a trionfare: il maiorchino aveva perso in finale anche nel 2008 con Davydenko e due volte con Djokovic (2011 e 2014).

Praticamente perfetta la partita di Federer che, dopo avere trionfato agli Australian Open e a Indian Wells, vince il suo terzo titolo del 2017 (un tris che non gli riusciva dal 2006) e piega il suo eterno rivale Nadal per la terza volta consecutiva quest'anno, la quarta complessiva se si considera anche il torneo di Basilea nel 2015. Nel primo set lo svizzero strappa il servizio all'avversario nell'ottavo game chiudendo poi sul 6-3 nel successivo turno di battuta. Speculare il secondo set: Rafa annulla due palle break nel settimo game, ma nel nono deve alzare di nuovo bandiera bianca. Federer serve per il torneo e non sbaglia, sfruttando il primo match point.

Il bilancio dei confronti diretti tra i due, che si affrontavano per la 37esima volta in carriera, vede ora Nadal condurre 23-14. La prima sfida si tenne proprio a Miami, al terzo turno dell'edizione 2004: in quell'occasione il maiorchino dettò legge con un doppio 6-3. Stavolta la Florida dice male allo spagnolo che, oltre a non riuscire a spezzare il tabù Miami, deve rinviare ancora una volta l'appuntamento con la vittoria sul cemento: l'ultimo exploit risale ormai a più di tre anni fa, nel 2014 a Doha. I tornei Atp vinti dal maiorchino restano 69.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments