ROLAND GARROS

Roland Garros, Djokovic non sbaglia e va in semifinale: adesso la sfida a Tsitsipas

Il serbo inizia male ma esce alla distanza e batte Carreño Busta. Il greco giustiziere di Rublev. Tra le donne, avanti Kvitova e Kenin

  • A
  • A
  • A

Novak Djokovic batte Pablo Carreño Busta e avanza alle semifinali del Roland Garros: 4-6, 6-2, 6-3, 6-4 il punteggio a favore del serbo, che emerge alla distanza dopo un primo set decisamente sottotono. Il prossimo ostacolo per Nole sarà Stefanos Tsitsipas, che batte in tre set Andrey Rublev. Nel tabellone femminile, Petra Kvitova batte Laura Siegemund 6-3, 6-3: per la ceca semifinale contro Sofia Kenin (Collins ko 6-4, 4-6, 6-0).

TABELLONE MASCHILE
Pablo Carreño Busta non è un avversario come un altro per Novak Djokovic. Il nome dello spagnolo, infatti, non può che riportare alla mente il match agli Us Open perso da Nole per la clamorosa squalifica dopo aver colpito con la pallina una giudice di linea a gioco fermo. Stavolta, però, il serbo si prende una gran bella rivincita che vale il penultimo atto del Roland Garros, anche se l’inizio non è dei più semplici. Complici un gioco efficace da parte dello spagnolo e qualche dolore alla spalla sinistra, Djokovic inizia male e perde il primo set 4-6. Nella seconda frazione, però, il numero 1 al mondo è travolgente, e chiude sul 6-2 in 38 minuti. Curioso invece l’andamento del terzo set: il serbo va sul 3-0 ma si fa rimontare fino al 3-3, prima di chiudere vincendo tre giochi consecutivi. La partita di Carreño Busta resta comunque di alto spessore, tanto che nella quarta frazione lo spagnolo resiste fino al 3-pari. A quel punto, però, Djokovic sale definitivamente di livello e strappa un importante servizio all'avversario di serata, chiudendo in scioltezza nel finale e conquistando il set per 6-4.

In semifinale, Djokovic affronterà Stefanos Tsitsipas, che si prende una prestigiosa rivincita contro Andrey Rublev, che pochi giorni prima della trasferta parigina lo aveva battuto ad Amburgo, in finale. Finisce 7-5, 6-2, 6-3 per il greco, numero 6 al mondo, che chiude la pratica in poco meno di due ore, soffrendo soltanto nel primo set, con il russo che va anche sul 5-3 prima di capitolare. Nelle altre due frazioni non c’è invece partita: Tsitsipas approfitta dei numerosi errori del russo e conquista così un posto tra i primi quattro del torneo francese per la prima volta in carriera.

TABELLONE FEMMINILE
Nessuno stravolgimento di pronostico nei due match che completano il quadro delle qualificate alle semifinali. Non ha problemi Petra Kvitova contro una delle sorprese del torneo, la tedesca Laura Siegemund, giustiziera di atlete importanti come Julia Görges e Petra Martic. Dopo soli 78 minuti di gioco, infatti, la numero 11 al mondo chiude il match sul 6-3, 6-3, senza mai trovarsi in svantaggio nel conto dei game. Per la ceca, due volte vincitrice a Wimbledon, si tratta della prima qualificazione alle semifinali parigine dal lontano 2012.

Nel penultimo atto del torneo la Kvitova affronterà l’americana Sofia Kenin, che pur confermando le previsioni iniziali soffre non poco contro la connazionale Danielle Collins: la numero 6 al mondo vince 6-4 il primo set, poi però scivola nel secondo, vinto 6-4 dalla 26enne di St. Petersburg. Nella terza frazione, però, Kenin cambia definitivamente marcia e vola verso la vittoria in appena venti minuti, senza lasciare giochi all’avversaria.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments