'Acqua che salva la vita': lo sport scende in campo

La campagna di raccolta fondi, lanciata da Oxfam Italia dal 4 al 24 marzo, ha tra i testimonial il capitano della Samp Quagliarella e il campione di nuoto Dotto

Il mondo dello sport sostiene la campagna di raccolta fondi Acqua che salva la vita lanciata da Oxfam Italia dal 4 al 24 marzo 2019. Più di 1 persona su 4 nel mondo non ha accesso all'acqua pulita, 1 su 3 non ha accesso a servizi igienico sanitari. Queste persone, la maggior parte donne e bambini, rischiano di ammalarsi di colera, di tifo, o di semplice dissenteria, malattie che, in paesi già poverissimi, possono fare più vittime della guerra. Una crescente emergenza globale che causa ogni anno la morte di oltre 840 mila persone costrette a bere e lavarsi con acqua sporca o contaminata. Tra le vittime ci sono 1.000 bambini al giorno sotto i cinque anni.

Dal 4 al 24 marzo è possibile contribuire a cambiare le cose, sostenendo i progetti di Oxfam, donando acqua e salvando migliaia di vite con SMS solidale o chiamata da telefono fisso al 45580. Testimonial sportivi della campagna “Acqua che salva la vita” sono Fabio Quagliarella, capitano della Sampdoria, e Barbara Bonansea, stella della Juventus e della nazionale italiana femminile. Oltre a loro, tre campioni del nuoto che hanno nell'acqua il loro elemento naturale: Luca Dotto (campione europeo 100 sl), Margherita Panziera (campionessa europea nei 200 dorso) e Simone Ruffini (campione del mondo dei 25 km in acque libere). Insieme ai campioni dello sport, tanti nomi del mondo dello spettacolo insieme all’ambasciatrice di Oxfam Italia Malika Ayane.

Oxfam. Acqua che salva la vita
Insieme ad Oxfam per dare acqua a chi non ce l’ha
Dona acqua, salva una vita
Dona ora al 4 5 5 8 0 #acquachesalvalavita

TAGS:
Oxfam
Quagliarella
Sport

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X