Wimbledon: Giorgi agli ottavi

Siniakova battuta in tre set in rimonta (3-6, 7-6, 6-2), l'azzurro eliminato dal greco Tsitsipas

  • A
  • A
  • A

Con una splendida rimonta Camila Giorgi supera Katerina Siniakova (3-6, 7-6, 6-2) in un match maratona durato ben 2 ore e 39 minuti, qualificandosi così per gli ottavi di finale di Wimbledon. Nulla da fare, invece, per Thomas Fabbiano, costretto a cedere in tre set al greco Stefanos Tsitsipas (numero 35 del mondo) che esulta in appena un'ora e 32 minuti di gioco chiudendo con il punteggio di 6-2, 6-1, 6-4. L'azzurro si ferma ai sedicesimi.

Una splendida Camila Giorgi conquista un posto negli ottavi di finale di Wimbledon: una grande impresa quella dell'azzurra (numero 52 delle classifiche Wta) che ha battuto la ceca Katerina Siniakova (numero 42) al terzo set in un match durato ben 2 ore e 39 minuti. La maceratese ha superato i sedicesimi con una vera e propria impresa e per capirlo basta guardare l'andamento del match che ha visto la Giorgi perdere il primo set 6-3, per poi presentarsi nel secondo molto più carica e vedere la Siniakova chiedere l'intervento del fisioterapista. L'azzurra sul 4-2 a favore della ceca teme di aver perso le speranze, ma con un controbreak riesce a riportarsi in partita anche se sul 4-5 la Giorgi deve annullare un match point. Si va sul 5-5 e la ceca perde il servizio con l'azzurra che può servire per il set, ma nel turno di battuta successivo anche la Giorgi perde la battuta e si va al tiebreak. Emozioni a raffica con la Siniakova che si porta sul 4-1, poi la Giorgi rimonta fino ad andare avanti 6-5 per poi chiudere 8-6 e rinviare il verdetto al terzo set. Nell'ultimo parziale la Siniakova comincia ad accusare qualche problema fisico e l'azzurra ne approfitta per chiudere in 37 minuti di partita sul 6-2 e accedere così agli ottavi di finale di Wimbledon.

Nulla da fare, invece, per Thomas Fabbiano che interrompe la sua corsa ai sedicesimi. Troppo forte il greco Stefanos Tsitsipas, numero 35 delle classifiche Atp, che non ha dato scampo all'azzurro costretto a cedere nonostante un avvio di partita che prometteva scintille. Il match, infatti, era iniziato con il tennista pugliese a strappare subito il servizio al greco, per poi rallentare e accusare la forza di Tsitsipas che allungava fino al 4-1 in rimonta. Colpo d'orgoglio, poi il greco chiudeva il primo set sul 6-2. Nel secondo parziale il greco vince altri due game di fila, strappando il servizio all'azzurro nel secondo. Ancora un singolo colpo d'orgoglio per Fabbiano, che piazza un controbreak prima di soccombere fino al 6-1. Nel terzo set Thomas Fabbiano conserva subito il servizio, ma dopo che il greco pareggia l'azzurro perde il suo turno di battuta e Tsitsipas va sul 2-1. Si va di break e controbreak, ma alla fine è il greco ad alzare le braccia al cielo chiudendo anche il terzo parziale vittorioso, stavolta 6-4 per fermare la corsa di Thomas Fabbiano ai sedicesimi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments