Tokyo 2020

Olimpiadi, quanto valgono le medaglie dell'Italia: l'aumento del Coni

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha deciso di aumentare del 20% il premio agli atleti: "Per dare merito agli sportivi senza entrate"

  • A
  • A
  • A

Quanto valgono le medaglie alle Olimpiadi? È una domanda che ci si pone spesso e una risposta relativa all'Italia arriva dalla scelta - fatta prima della partenza per il Giappone - di aumentare i premi per gli sportivi che salgono sull'ambitissimo podio. A Tokyo 2020 l'oro varrà quindi 180mila euro lordi, l'argento 90mila e il bronzo 60mila. In generale si tratta di un incremento del 20% rispetto a Rio 2016.

Giovanni Malagò, il presidente del Coni, aveva spiegato così la decisione: "Si tratta di un modo per dare merito agli sportivi che si sono trovati senza entrate per l'impossibilità di gareggiare". Tutte le medaglie hanno pertanto beneficiato di un incremento di valore ma, se quella d'oro viene ritoccata tradizionalmente ogni quadriennio, le altre due erano rimaste invariate nelle ultime tre edizioni. Peraltro si tratta di un aumento che non per forza include una spesa maggiore da parte del Coni: quello dipende infatti dal bottino della spedizione azzurra, che tutti sperano sia il più ricco possibile.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments