RICONOSCIMENTO

Federica Pellegrini eletta membro del Cio in quota atleti: "Benessere mentale un tema centrale"

La nuotatrice azzurra resterà in carica fino al 2028: "Un sogno che si realizza"

  • A
  • A
  • A

Federica Pellegrini è stata eletta membro Cio in rappresentanza degli atleti che hanno votato al Villaggio olimpico. La nuotatrice azzurra resterà in carica fino al 2028 e sarà di conseguenza in Giunta Coni fino a quella data. Nello sport italiano l'unico precedente è quello di Manuela Di Centa. La Pellegrini è risultata terza tra gli eletti. Al primo posto il cestista spagnolo Pau Gasol, al secondo la ciclista polacca Maja Martina Wloszczowska. Quarto il fiorettista giapponese Yuki Ota.

afp

L'annuncio è arrivato nel Tokyo Big Sight, centro congressi sede dell'MPC e dell'IPC. L'olimpionica azzurra nei 200 sl, primatista della specialità e unica atleta nella storia ad aver partecipato a cinque finali a cinque cerchi consecutive, è entrata nel prestigioso consesso del Comitato Olimpico Internazionale, ottenendo 1658 voti

"UN SOGNO CHE SI REALIZZA"
"Sapevo che non avrei potuto fare una grossa campagna fino al 2 perché ero impegnata in vasca, poi e' stata fatta un'ultima rincorsa alla mensa del villaggio, sono molto contenta non me lo aspettavo. Avere subito la possibilità di rimanere nel mio mondo e fare qualcosa di concreto, e' un sogno che si è realizzato". Così Federica Pellegrini a Casa Italia dopo essere stata eletta in commissione atleti del Cio. "E' stato bello che c'è stata la più elevata affluenza alle urne delle Olimpiadi. Diciamo che io ho rotto tantissimo le balle agli atleti italiani ma si sono aggiunti quasi 1300 voti in più e questo è un grandissimo attestato di stima", conclude. "Sarò sempre totalmente dalla parte degli atleti per qualsiasi problematica", ha aggiunto, toccando poi il tema sollevato da Simone Biles: "Il benessere mentale degli atleti sarà uno dei temi che sicuramente toccheremo. Credo che gli atleti debbano avere un aiuto psicologico importante, con queste pressioni e specie alle Olimpiadi le pressioni sono ancora maggiori. Altro tema fondamentale è poi quello del doping".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments