NUMERI E CURIOSITA'

Giochi olimpici, gli atleti e le Nazioni più medagliati di sempre

Domina la Norvegia, seguita dagli Stati Uniti. L'Italia si difende (restano storiche le spedizioni di Grenoble '68 e Lillehammer '94)

  • A
  • A
  • A

La Nazione che ha collezionato il maggior numero di medaglie nelle olimpiadi invernali dal 1924 a oggi è la Norvegia: 368 medaglie in tutto (di cui 132 d'oro, 125 d'argento e 111 d'oro). Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti (304 medaglie, di cui 105 d'oro 110 d'argento e 89 di bronzo) e al terzo la Germania (238 medaglie di cui 90 d'oro, 88 d'argento e 60 di bronzo). 

© ansa

In questa speciale classifica l'Italia è 12esima con 124 medaglie collezionate: 40 sono d'oro, 36 d'argento e 48 di bronzo. Alcune edizioni ovviamente sono ricordate molto più di altre: indimenticabili, per i colori del nostro Paese, le spedizioni di Grenoble '68 (chiusa al quarto posto nel medagliere) e Lillehammer '94, quando gli Azzurri portarono a casa 20 medaglie totali. 

 

E tra gli atleti? Il più medagliato, anzi la più medagliata, è la norvegese Marit Bjoergen che nello sci di fondo dal 2006 al 2018 è salita sul podio 14 volte: per ben 8 volte si è messa al collo l'oro, per 4 l'argento e in 2 occasioni il bronzo). A 13 medaglie olimpiche invernali c'è un altro norvegese, Ole Einar Bjoerndalen, specialista del biathlon: dal 1998 al 2014 ha collezionato 8 ori, 4 argenti e un bronzo. 

 

Le medaglie azzurre - Tra gli atleti azzurri a portarsi a casa più medaglie da tutte spedizioni olimpiache a cui ha preso parte è stata Stefania Belmondo, che nello sci di fondo è riuscita a collezionare 10 medaglie in tutto (2 ori, 3 argenti e 5 bronzi per la fondista di Cuneo). Dopo di lei l'albo d'oro delle olimpiadi invernali azzurre è ancora al femminile: Arianna Fontana nollo short track ha messo nella sua personale bacheca 8 medaglie (un oro, 2 argenti e 5 bronzi). 

 

Sul podio di questa speciale classifica anche Manuela Di Centa, leggendaria fondista capace di conquistare 7 medaglie in tutto (2 ori, due argenti e due bronzi): storica la sua partecipazione a Lillehammer nel '94 quando vinse una medaglia in ognuna delle gare di sci di fondo in programma). 

 

Tra gli uomini restano le imprese di Eugenio Monti nel bob tra gli anni '50 e '60 (6 medaglie in tutto (due argenti, due bronzi e due ori) e Armin Zoggeler: due ori, un argento e un bronzo nello slittino tra il 2002 e il 2014). Impossibile non citare Alberto Tomba: il simbolo dello sci italiano vanta 5 medaglie olimpiche, tra cui gli indimenticabili ori a Calgary '88 e Albertville '92.  

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti