URUGUAY-COREA DEL SUD 0-0

Qatar 2022, Uruguay-Corea del Sud 0-0: due pali per la Celeste

Gli uruguaiani deludono all'esordio nel Mondiale: l'attacco non incide

  • A
  • A
  • A

Pareggio senza emozioni tra Uruguay e Corea del Sud al Mondiale in Qatar. Le due formazioni, all'esordio nel Gruppo H, si sono praticamente annullate e le occasioni da gol sono state davvero poche. La più nitida è capitata sulla testa del solito Godin su calcio d'angolo al 43', ma la palla ha centrato in pieno il palo. All'89' anche il tiro di Valverde si è fermato sull'incrocio. Delusione per gli attaccanti della Celeste Suarez, Nunez e Cavani che sono stati bloccati dalla difesa coreana composta dai quattro Kim. 

LA PARTITA
Dopo l'Argentina, un'altra sudamericana delude all'esordio in Qatar. È l'Uruguay che è stato incartato da Paulo Bento e da una Corea del Sud ben messa in campo. Per gli uruguaini una partita priva di idee, giocata anche con poca intensità e un po' di sfortuna a completare l'opera di un brutto pomeriggio. Dovrà riflettere molto il ct Lopez, i senatori non sono bastati. Dietro Caceres ha annullato bene il Son del Tottenham, Godin ha fatto il suo mentre davanti Suarez e Cavani non sono più quelli di un tempo, purtroppo. Anche Darwin Nunez, alla sua prima grande occasione, ha fallito: per l'attaccante del Liverpool pagato più di 80 milioni di sterline tanto lavoro sporco, ma mai incisivo sotto porta. Uruguay che ha cercato spesso di scavalcare il centrocampo con i lanci lunghi, ma la tattica non ha funzionato come nelle aspettative, evidentemente. A dimostrazione le due occasioni migliori che sono arrivate su calcio d'angolo e con un tiro dalla distanza, entrambe sul finire dei due tempi. Al 43' il senatore Godin, 36 anni e 281 giorni, ha svettato come al solito più in alto di tutti ma si è fermato sul palo. Stesso discorso all'89' quando il missile di Varela ha interrotto la sua corsa all'incrocio. 

Dall'altra parte una buona Corea del Sud che ha fatto dell'ordine l'arma migliore. Compitino svolto alla grande con Paulo Bento che ha pensato prima a non prenderle ottenendo il risultato pieno. Ottimo il Kim del Napoli che ha confermato di essere in grande forma, al centro della difesa ha ben diretto i "fratelli" Kim e compagni di reparto. Tanta tattica e poche emozioni. 

IL TABELLINO E PAGELLE
URUGUAY-COREA DEL SUD 0-0
Uruguay (4-3-3)
: Rochet 6; Caceres 6, Godin 6,5, Gimenez 6, Olivera 5,5 (33' st Vina sv); Valverde 6,5, Vecino 5,5 (33' st De La Cruz sv), Bentancur 5,5; Pellistri 6 (43' st Varela sv), Suarez 5 (19' st Cavani 5), Nunez 5. A disp.: Muslera, Sosa, Coates, Rodriguez, Ugarte, Torreira, Canobbio, De Arrascaeta, Torres, Gomez. All.: Diego Martín Alonso López 5.
Corea del Sud (4-2-3-1): Kim Seung-Gyu 6; Kim Moon-Hwan 6, Kim Min-Jae 6,5, Kim Young-Gwon 6, Kim Jin-Su 6; Hwang In Beom 5,5, Jung Woo Young 6; Lee Jae-Sung 6 (30' st Son Jun-Ho sv), Na Sang-Ho 6 (30' st Lee Kang-In sv), Son Heung-Min 6; Hwang Ui-Jo 5,5 (30' st Cho Gue-Sung sv). A disp.: Cho Yu-Min, Hong Chul, Hwang Hee-Chan, Jeong Woo-Yeoung, Jo Hyeon-Woo, Kim Tae-Hwan, Kwon Chang-Hoon, Kwon Kyung-Won, Paik Seung-Ho, Song Bum-Keun, Song Min-Kyu, Yoon Jong-Gyu. All.: Paulo Bento 6.
Arbitro: Turpin
Marcatori: -
Ammoniti: Caceres (U), Cho Gue-Sung (C)
Espulsi: -

LE STATISTICHE
Per la prima volta nella storia dei Mondiali ci sono stati ben quattro pareggi 0-0 alla prima giornata.
L’Uruguay ha registrato cinque clean sheet di fila nella fase a gironi dei Mondiali, prima della Celeste le ultime nazionali ad esserci riuscite nel torneo erano state Germania e Olanda nel 1978.
Solo Inghilterra (11) e Brasile (nove) hanno pareggiato 0-0 più partite dell’Uruguay (otto) nella storia dei Mondiali.
Solo l’Inghilterra (sei) ha pareggiato più match all’esordio in una singola edizione dei Mondiali rispetto all’Uruguay (cinque).
La Corea del Sud ha mantenuto la porta inviolata in due match di fila per la prima volta ai Mondiali.
L’Uruguay non ha segnato in due match di fila ai Mondiali per la prima volta dal periodo tra il 1986 e il 1990 (tre in quel caso).
L’Uruguay ha colpito due legni in un match ai Mondiali per la prima volta dalla sfida proprio contro la Corea del Sud nel 1990.
Diego Godin (36 anni e 281 giorni) è il calciatore più anziano dell'Uruguay a giocare ai Mondiali, superato di 2 giorni il precedente record di Obdulio Jacinto Varela nel 1954 (36 anni e 279 giorni).
La Corea del Sud ha schierato una formazione titolare con un’età media di 29 anni e 200 giorni – l’ultima volta che ha registrato un’età media più alta nella formazione titolare ai Mondiali risale al 20 giugno 1954 v Turchia (30 anni e 277 giorni).

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti