VERSO MAROCCO-PORTOGALLO

Portogallo, Santos: "Ronaldo non voleva lasciare il Qatar, lasciamolo in pace"

Il ct del Portogallo: "Dobbiamo giocare senza paura e con fiducia, ma col Marocco sarà dura"

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Il Portogallo di Santos si appresta alla sfida contro il Marocco, ma a tenere banco è la situazione di Ronaldo. I quarti di finale ai Mondiali 2022 in Qatar sono un appuntamento importante per i lusitani e il ct Fernando Santos ha provato a spegnere le polemiche intorno al fuoriclasse: "Ronaldo non mi ha mai detto di voler andare via dal ritiro - ha tuonato -, penso che sia il momento di lasciarlo in pace". Dopo la panchina contro la Svizzera però CR7 potrebbe iniziare anche la sfida contro il Marocco guardando altri undici compagni giocare.

"Questo è il momento di smetterla con le polemiche - ha ribadito Santos in conferenza -, il faccia a faccia c'è stato, ma non ha mai minacciato l'addio. Io le formazioni di solito le annuncio allo stadio prima della partita, ma questa volta ho parlato prima con Ronaldo perché è il capitano e uno che ha dato tanto al Portogallo".

Il ct Santos ha raccontato i dettagli del confronto: "Gli ho parlato il giorno prima della sfida, nel mio ufficio. É stata la prima volta che ho parlato solo con lui e gli ho detto che non sarebbe partito titolare, confermandogli che sarebbe stato importante durante la partita. Chiaramente non era soddisfatto, è normale, ma la conversazione è stata serena e rilassata".

I quarti di finale vedono il Marocco come avversario: "Si è dimostrata una selezione molto forte, estremamente organizzata e con giocatori che giocano in club importanti. Dovremo trovare soluzioni e non sarà facile né per noi né per loro".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti