IL PROTAGONISTA

Giroud, dopo il record, esulta sui social: "Fiero di unirmi a Titì"

L'attaccante rossonero ha toccato quota 51 gol in nazionale raggiungendo Henry

  • A
  • A
  • A

Sarebbe stato relegato in panchina senza il forfait di Benzema. Uno dei tanti pregi di Olivier Giroud, però, è quello di sapersi far trovare pronto all'occorrenza e, giusto per farlo capire al mondo, eguaglia il record di Henry di reti con la Francia, mettendo a segno una doppietta nel debutto mondiale contro l'Australia, e festeggia sui social: "Fiero di unirmi a Titì". Gol e prestazione che avranno fatto esultare anche Pioli e tutto l'ambiente milanista. 

Non particolarmente apprezzato nella vittoria dello scorso mondiale, quello russo del 2018, per non aver mai trovato la porta, è stato rimpianto nell'Europeo del 2021, quando la Francia è stata buttata fuori in modo incredibile dalla Svizzera. Quattro anni fa è stato fondamentale per dare una logica offensiva al gioco di Deschamps. Con gente come Gziezmann e Mbappé, è necessario avere una punta pura, capace di far salire la squadra e dare un riferimento più concreto in mezzo all'area. In questo modo i compagni d'attacco più portati al movimento, sono liberi di trovarsi la posizione sull'esterno e sulla trequarti. Certo, quando hai Benzema in rosa non puoi non consegnarli la maglia da titolare, ma le caratteristiche dell'attaccante del Real Madrid sono differenti da quelle del milanista, più portato al sacrificio per i compagni.

Una tipologia di calcio particolarmente apprezzata anche dal suo allenatore di club, Stefano Pioli, che ha saputo sfruttare al meglio le caratteristiche del francese. In più, ora, si è messo a segnare anche in nazionale, spegnendo in questo modo l'unica critica che gli si poteva muovere. Critica quantomeno gratuita se si guarda al numero di gol messi a segno con la Francia...

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti