Giro d'Italia, allenamenti e spiaggia nel giorno di riposo

Le squadre in Sicilia alla vigilia della tappa dell'Etna

Giorno di riposo per i ciclisti del Giro d'Italia, che domenica sera hanno completato il trasferimento in aereo dalla Sardegna alla Sicilia. Un po' di relax, allenamenti e qualche momento in spiaggia, chi a Mondello chi a Cefalù. Il tutto alla vigilia della prima tappa del Giro che darà le prime indicazioni di classifica: l'arrivo sull'Etna garantisce spettacolo e metterà per la prima volta di fronte Nibali e Quintana in salita.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Twitter

Foto 2

Twitter

Foto 3

Twitter

Foto 4

Twitter

Foto 5

Twitter

Foto 6

Twitter

Foto 7

Twitter

Foto 8

Twitter

Foto 9

Twitter

Foto 10
Foto 11
Foto 12
Foto 13
Foto 14
Foto 15
Foto 16

BETTINI: "ORA INIZIA UNA NUOVA FASE"

"Stiamo assistendo a un gran bel Giro d'Italia: spettacolare e avvincente, come ha confermato il pubblico sulle strade nelle tappe in Sardegna. Nibali e Quintana, i maggiori indiziati alla vittoria finale, finora hanno giocato a nascondersi, ma ora cambia tutto. Comincia una fase nuova della corsa rosa. L'arrivo in salita sull'Etna dara' il primo parziale verdetto". Cosi' l'ex ct azzurro del ciclismo e olimpionico di Atene 2004, Paolo Bettini, commenta all'Ansa le prime tappe del 100/o Giro d'Italia. "Tre maglie rosa diverse dopo altrettanti arrivi? Non erano tappe facili, a farne le spese sono stati i velocisti", aggiunge.

TAGS:
Giro d'italia
Giro d'italia 2017

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X