Italia: Pellè si allena in gruppo

Seduta blindata a Montpellier sotto gli ordini di Conte

di PEPE FERRARIO, nostro inviato a Montpellier

Italia: Pellè si allena in gruppo

Allarme rientrato. Sempre che poi di allarme vero si trattasse. Graziano Pellè è tornato ad allenarsi, nessun problema particolare al piede per il nostro ariete, gli accertamenti medici hanno infatti escluso ogni tipo di lesione e quindi sarà a disposizione per il match di venerdì pomeriggio contro la Svezia a Tolosa.

Questo è in pratica ciò che è filtrato dall'allenamento di stamattina al centro Bernard Gasset qui a Montpellier: una seduta super-blindata, con la Gendarmerie francese a tenere lontano i pochi curiosi e, soprattutto, i giornalisti. Nella cura maniacale dei dettagli, Antonio Conte ha tra gli obiettivi principali quello di tenere segrete le sedute tattiche degli azzurri, per evitare che anche il minimo, involontario, suggerimento possa arrivare ai nostri avversari.

Sinceramente difficile, dunque, capire cosa passi in questo momento nella testa del nostro commissario tecnico in vista del secondo match europeo: non sarà però turn-over, al limite solo qualche aggiustamento suggerito anche dalla sfida col Belgio oltrechè dalla necessità di dosare il dispendio fisico dei singoli. E allora, al netto delle condizioni fisiche confortanti di Pellè, c'è sempre Eder come seconda punta favorita. Confermata la linea difensiva, è a centrocampo che potrebbe esserci qualche avvicendamento. Florenzi non è tagliato fuori dai giochi, anche se da interno ha sempre davanti Parolo (che a Lione ha corso più di tutti e che al limite potrebbe allora rifiatare), e sugli esterni c'è a destra un Candreva inamovibile e a sinistra un ballottaggio che interessa in primis Darmian e De Sciglio, con il giocatore del Manchester United che potrebbe pagare l'appannamento contro il Belgio. Insomma, pochi accorgimenti ma nessun stravolgimento, squadra che vince non si cambia, al limite si ritocca.

TAGS:
Euro 2016
Italia
Pellè
Montpellier