Euro 2016, parità di punti nel girone: i criteri di qualificazione

Ecco cosa succede se due o più squadre chiudono il gruppo a pari punti

Lapresse

Le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze accederanno agli ottavi di UEFA EURO 2016, ma che cosa accade se le squadre sono a pari punti? Di quali risultati avranno bisogno prima della terza giornata? EURO2016.com spiega il regolamento e calcola i possibili esiti.

Se due o più squadre dello stesso girone sono a pari punti al termine della fase a gironi, per determinare la classifica si applicano i seguenti criteri nell'ordine indicato:

a. maggior numero di punti nelle partite disputate fra le squadre in questione (scontri diretti);
b. miglior differenza reti nelle partite disputate fra le squadre in questione;
c. maggior numero di gol segnati nelle partite disputate fra le squadre in questione;
d. se alcune squadre sono ancora a pari merito dopo aver applicato i criteri da a) a c), questi ultimi vengono riapplicati esclusivamente alle partite fra le squadre in questione per determinare la classifica finale.

Se la suddetta procedura non porta a un esito, si applicano i criteri da e) a h);
e. miglior differenza reti in tutte le partite del girone;
f. maggior numero di gol segnati in tutte le partite del girone;
g. condotta fair play al torneo, secondo definizione (minor numero di punti nella classifica fair play);
h. posizione nel ranking UEFA per nazioni.

Se due squadre che hanno lo stesso numero di punti e lo stesso numero di gol segnati e subiti si sfidano nell'ultima partita del girone e sono ancora a pari punti al termine della giornata, la classifica finale viene determinata tramite i calci di rigore, purché nessun'altra squadra del girone abbia gli stessi punti al termine della fase a gironi.

Se più di due squadre dovessero avere lo stesso numero di punti, si applicano i criteri elencati sopra.

TAGS:
Euro 2016
Criteri qualificazione pari punti girone