Euro 2016: Italia, allenamento a porte chiuse

Differenziato per Candreva, lavoro in palestra per Buffon

Antonio Conte (LaPresse)

Allenamento mattutino a porte chiuse al Centro Sportivo Bernard Gasset di Montpellier per l'Italia, occasione per Conte di provare schemi e tattiche in vista del match di mercoledì contro l'Irlanda. Prosegue il programma di recupero per Candreva: il centrocampista ha svolto lavoro differenziato e le sue condizioni sono valutate giorno per giorno nel tentativo di un recupero per gli ottavi. Buffon, fermato dalla febbre, ha lavorato solo in palestra.

Con gli ottavi e il primo posto già in tasca, Antonio Conte non vuole comunque lasciare nulla al caso e tiene alta la tensione. Farà ampio turnover contro l'Eire, per far rifiatare chi ha giocato di più e per preservare i sei diffidati, ma in campo andrà comunque una squadra agguerrita. D'altronde, il detto "vincere aiuta vincere" fa parte del dna del ct e di questa Nazionale costruita a sua immagine e somiglianza. Nel pomeriggio niente allenamento, ma un minuzioso studio degli avversari al video come di consuetudine.

A meno di contrattempi la squadra che affronterà Robbie Keane e compagni è già fatta e per 9-11esimi sarà nuova rispetto alla Svezia. Tra i pali spazio a Sirigu tra i pali, in difesa vedremo Ogbonna e Darmian per Bonucci e Chiellini (entrambi diffidati), a centrocampo dovrebbero aver spazio sugli esterni El Shaarawy e De Sciglio, Motta in regia e Sturaro e Florenzi interni, mentre in avanti il ct si è concentrato anche oggi sulla coppia Immobile-Zaza. Solo Barzagli e Florenzi saranno i superstiti della sfida a Ibra.

In mattinata gli Azzurri hanno ricevuto la visita di Louis Nicolin: il presidente del Montpellier ha posato per una foto con Gigi Buffon, che gli ha regalato una sua maglia autografata.

LA VISITA DEL PRESIDENTE DEL MONTPELLIER

TAGS:
Italia
Irlanda
Allenamento porte chiuse
Euro 2016
Montpellier