L'INTERVISTA

Nazionale, Donnarumma: "Grande gruppo e clima sereno. Voglio battere i record di Buffon"

Il portiere dell'Italia: "Portiamo un po' di napoletanità al gruppo, questa maglia è un orgoglio"

  • A
  • A
  • A

La Nazionale di Mancini segna, vince e non fa segnare. Nell'Italia che convince e non prende gol da nove partite di fila, c'è la figura ingombrante tra i pali di Gianluigi Donnarumma che contro la Turchia non ha subito nemmeno un tiro nello specchio, parando un paio di conclusioni degli avversari senza troppo affanno. Ora la Svizzera, ma il prossimo estremo difensore del Psg - dovrebbe firmare proprio dopo la sfida con gli elvetici con tanto di visite mediche - ha raccontato un po' l'ambiente nel ritiro azzurro: "Rappresentiamo l'Italia con orgoglio, vogliamo onorare la maglia fino alla fine".

"Era importante iniziare bene - ha raccontato a Uefa.com il portiere della Nazionale -, abbiamo fatto una grandissima partita. Ora restiamo coi piedi per terra allenandoci bene per le prossime gare. A Roma c'era una grande atmosfera, i tifosi ci sono mancati tantissimo e speriamo sia solo l'inizio. Rappresentiamo l'Italia con orgoglio e teniamo tantissimo a questa cosa. Dobbiamo rimanere umili perché non abbiamo fatto niente, questo è quello che ci siamo detti nello spogliatoio".

La forza del gruppo è la costante dell'era Mancini, in una formazione senza fuoriclasse riconosciuti ma zeppa di buoni giocatori, è proprio l'unità di intenti a fare la differenza con un pizzico di napoletanità: "Abbiamo un grandissimo rapporto con Insigne, Immobile... ci vogliamo davvero bene e stiamo alla grande insieme. La cosa più importante è avere questa serenità e stiamo insegnando il napoletano a tutti, noi mettiamo allegria".

I successi però si devono concretizzare anche in campo e la solidità difensiva sta facendo la differenza: "Quello di non prendere gol è il nostro obiettivo perché sappiamo che davanti il nostro può arrivare - ha continuato Donnarumma -. L'importante è vincere, ma in fase difensiva stiamo facendo bene. Bonucci e Chiellini si conoscono alla perfezione, ma chiunque subentra fa molto bene. La forza di questo gruppo è restare concentrato per tutta la gara, poi giochiamo bene e il merito è del mister che ci ha portato una mentalità offensiva".

Con 27 presenze in Nazionale a soli 22 anni, Donnarumma ha messo Buffon nel mirino: "Ogni partita con questa maglia è una grande emozione, non la so spiegare. Non sento la pressione, ma è un orgoglio essere qui dopo grandi portieri. Sicuramente i record di Buffon sono uno stimolo, non sarà facile batterli ma ci proverò". Il campo dell'Olimpico ora dice Svizzera, dopodiché Gigio dovrebbe sostenere le visite mediche e firmare con il Psg: "Sarebbe importantissimo chiudere il discorso qualificazione. Servirà ancora più concentrazione".

Europei ora per ora
Vedi tutte

Europei

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments