TURCHIA-ITALIA 0-3

Euro 2020, Turchia-Italia 0-3: Immobile, Insigne e un'autorete esaltano l'Olimpico

Dominio totale contro la squadra di Gunes e per la prima volta nella storia gli Azzurri segnano più di due gol in un singolo match all'Europeo

di
  • A
  • A
  • A

Euro 2020 per l'Italia inizia con tre gol alla Turchia: all'Olimpico la Nazionale di Mancini si è imposta 3-0 con tutte le reti nella ripresa. Dopo un primo tempo dominato ma senza lo spunto giusto, ad aprire le danze al 53' è stata l'autorete di Demiral su tiro-cross di Berardi. Una volta in vantaggio l'Italia ha accelerato ulteriormente trovando il raddoppio con Immobile al 66' sulla ribattuta di Cakir e poi il tris con Insigne.

LA PARTITA

Meglio di così, probabilmente, era difficile cominciare. La novità semmai è che la Nazionale di Mancini all'esordio all'Europeo altro non ha fatto che confermare quanto fatto vedere negli ultimi anni con un gioco moderno, veloce, aggressivo ed efficace che dopo un primo tempo passato a sbattere contro il muro eretto dalla Turchia al limite della propria area, ha esondato nella ripresa trovando tre gol. Un fatto inedito in questa competizione visto che mai nelle 38 gare precedenti era accaduto che gli Azzurri segnassero più di due reti; un altro primato.

Il resto di questo 3-0 racconta di una partita delle conferme, di una emozione per una prima volta per molti elementi della rosa rotta dal pubblico e dal passare dei minuti. Parla di novanta minuti più recupero in pieno controllo del gioco, del proprio gioco, impostato dal doppio regista Jorginho e Locatelli e disegnato da una parte all'altra del campo dalle folate di Spinazzola e Berardi. Nel primo tempo le trame disegnate dall'Italia hanno portato a un buon possesso palla, veloce ma impreciso negli ultimi metri e con due sole grandi occasioni: il tiro a giro non riuscito da Insigne liberato in area da Berardi e il colpo di testa deviato in angolo di Chiellini.

Nella ripresa è invece riuscito pressoché tutto con quel pizzico di fortuna che proverbialmente aiuta gli audaci. Dopo un erroraccio di Jorginho in mezzo al campo che ha costretto Spinazzola allo sprint su Under lanciato a rete sporcandogli la conclusione tra le mani di Donnarumma, al 53' è arrivato l'episodio che ha cambiato la partita: incursione di Barella centrale, palla a destra per Berardi che invece di rientrare sul mancino ha puntato il fondo calciando violentemente (e di destro) il pallone in mezzo all'area che Demiral, scoordinato, ha infilato nella propria porta. Qui, avanti di un gol, la Nazionale ha messo in evidenza i progressi nella mentalità degli ultimi anni, lanciandosi alla ricerca del secondo gol anziché a protezione del vantaggio. Seconda marcatura che è arrivata puntualmente al 66' con Immobile dopo due occasioni sprecate da Insigne e Locatelli, bravo a essere al posto giusto in area per ribattere a rete la parata di Cakir su un tiro di Spinazzola. A dieci minuti dal termine e con la Turchia ormai definitivamente fuori dalla partita è arrivato anche il tris storico, quello di Insigne liberato da Immobile.

--
LE PAGELLE

Immobile 7,5 - Dopo un primo tempo senza spunti, timbra il cartellino nella ripresa quando gli spazi si aprono. E' il più lesto di tutti sulla ribattuta di Cakir con un gol di rapina in area, poi regala a Insigne l'assist per il tris.

Berardi 7,5 - Nel primo tempo manda in crisi la difesa turca tagliando da destra a sinistra per poi crossare. Nella ripresa invece prima causa l'autorete di Demiral andando via sul destro, poi partecipa al raddoppio di Immobile liberando Spinazzola con un bel cambio di gioco. In più dispensa passaggi filtranti in continuazione che spiegano in parte la scelta del ct in luogo di Chiesa.

Spinazzola 7 - Sulla sinistra fa quello che vuole saltando diverse volte l'uomo e partecipando attivamente alla rete di Immobile chiudendo l'azione di Berardi. Fondamentale anche in chiusura a inizio secondo tempo su Under lanciato a rete.

Chiellini 7 - Da capitano suona la carica fin dal primo minuto, anche buttandosi in avanti palla al piede. Sua la prima occasione ghiotta da gol e la solita partita in copertura senza affanni, con una chiusura in spaccata al 92' con tanto di esultanza.

Calhanoglu 5 - Dovrebbe essere la luce in mezzo al campo per la Turchia, ma svanisce nel mare di maglie bianche senza mai provare la giocata.

--
IL TABELLINO

TURCHIA-ITALIA 0-3
Turchia (4-1-4-1)
: Cakir 6; Celik 5, Soyuncu 5,5, Demiral 5, Meras 5; Yokuslu 5,5 (20' st Kahveci 5,5); Karaman 5 (32' st Dervisoglu 5), Tufan 5 (20' st Ayhan 5,5), Yazici 5 (1' st Under 6), Calhanoglu 5; Yilmaz 5,5. A disp.: Gunok, Bayindir, Tokoz, Antalyali, Kabak, Unal, Kocku, Muldur. Ct.: Gunes 5.
Italia (4-3-3): Donnarumma 6; Florenzi 6 (1' st Di Lorenzo 6,5), Bonucci 6, Chiellini 7, Spinazzola 7; Barella 6,5, Jorginho 6, Locatelli 6 (28' st Cristante 6); Berardi 7,5 (40' st Bernardeschi sv), Immobile 7,5 (36' st Belotti sv), Insigne 6,5 (36' st Chiesa sv). A disp.: Sirigu, Meret, Acerbi, Bastoni, Emerson, Pessina, Raspadori. Ct.: Mancini 7.
Arbitro: Makkelie
Marcatori: 8' st aut. Demiral (T), 21' st Immobile (I), 34' st Insigne (I)
Ammoniti: Soyuncu, Dervisoglu (T)
Espulsi: nessuno
--

LE STATISTICHE DI OPTA

• Nella 39ª partita nella competizione, l'Italia ha segnato per la prima volta tre gol in una gara degli Europei.
• Questa è la prima volta nella storia degli Europei che il primo gol del torneo è stato un autogol.
• Per la prima volta agli Europei l’Italia ha segnato con un autogol.
• Ciro Immobile ha ora segnato 14 gol in Nazionale, miglior marcatore insieme a Balotelli tra i giocatori ancora in attività.
• In campo contro la Turchia, Giorgio Chiellini partecipa al suo quarto Europeo, eguagliando il record degli Azzurri Gianluigi Buffon e Alessandro Del Piero.
• Giorgio Chiellini (36 anni e 301 giorni) è diventato oggi il giocatore di movimento più anziano a giocare una partita tra Europei e Mondiali con la maglia dell’Italia.
• Gianluigi Donnarumma (22 anni e 106 giorni) è diventato oggi il più giovane portiere dell’Italia a disputare una partita tra Europei e Mondiali.
• 14 tiri per l’Italia nel primo tempo: il massimo per una squadra senza gol nel primo tempo agli Europei dalla Russia contro la Grecia nel 2012 (16).
• L'Italia ha tirato 14 volte più della Turchia nel primo tempo (14-0), la maggior differenza di tiri nel primo tempo di una partita degli Europei dal 2004, quando l'Olanda ne aveva tentati 16 e la Lettonia uno.

Europei

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments