VERSO EURO 2020

Euro 2020, la Uefa impone all’Ucraina di cambiare maglia

Scontro diplomatico con la Russia per la Crimea sulla maglia degli ucraini che non mollano: "Trattiamo per mantenere lo slogan"

  • A
  • A
  • A

La UEFA ha imposto una modifica della maglia dell'Ucraina alla vigilia di Euro 2020, ritenendo "politico" il riferimento alla Crimea, con la menzione "Gloria ai nostri eroi" che aveva suscitato le proteste della Russia. "Dopo un'analisi più approfondita deve essere ritirato (...) in vista delle partite ufficiali", ha fatto sapere l'organizzazione sportiva. Ma l'Ucraina non molla: "Trattiamo per conservare lo slogan".

facebook

Via lo slogan "di natura politica", ma la mappa disegnata può restare. La UEFA ha precisato meglio l'indicazione rivolta all'Ucraina per la modifica della maglia ufficiale per gli Europei che aveva suscitato le proteste della Russia. "Dopo ulteriori analisi", ha fatto sapere l'organizzazione calcistica, lo slogan che compare "dentro il colletto" della casacca ucraina è "chiaramente di natura politica" e "deve quindi essere ritirato in vista delle partite ufficiali della UEFA". La UEFA, invece, ha convalidato la mappa dell'Ucraina che compare sulla maglia e comprendente la Crimea, che Mosca ha annesso nel 2014, nonché i territori orientali controllati dai separatisti filo-russi, ricordando che corrispondeva ai confini internazionalmente riconosciuti della nazione.

La UEFA ha respinto anche la protesta russa contro lo slogan "Gloria all'Ucraina", approvato dalla Uefa dal 2018 e che "può essere considerato una frase generica e apolitica", se analizzato isolatamente. Ma il problema deriva dalla sua "combinazione" con lo slogan "Gloria ai nostri eroi" aggiunto più di recente all'interno della maglia, e che "non era stato preso in considerazione" quando l'ente ha convalidato l'equipaggiamento ucraino nel dicembre 2020, riconosce la UEFA. Tuttavia, la doppia formula "Gloria all'Ucraina! Gloria agli eroi", tratta da una canzone patriottica, era diventata un grido di battaglia durante la rivolta popolare filo-occidentale di Maidan, nel 2014, che ha estromesso un presidente sostenuto dal Cremlino, Viktor Yanukovich. Mosca associa questi slogan anche ai gruppi nazionalisti della seconda guerra mondiale che hanno combattuto i sovietici, e la Federazione calcistica russa aveva sviluppato questi argomenti martedì in una lettera alla UEFA. "Questa specifica combinazione dei due slogan è considerata chiaramente di natura politica, con significato storico e militarista", sottolinea la UEFA ordinando la rimozione dell'unica menzione "Gloria agli eroi".

UCRAINA: "TRATTIAMO PER CONSERVARE LO SLOGAN"
La federcalcio dell'Ucraina "è in trattative con la UEFA" per mantenere sulle sue magliette lo slogan che ha suscitato le proteste della Russia. Lo ha detto la stessa federcalcio ucraina alla Afp. La UEFA in mattinata ha imposto di modificare la maglietta della nazionale ucraina alla vigilia dell'apertura dell'Europeo di calcio, sostenendo che quello fosse un "messaggio di chiara natura politica". 

Vedi anche Euro 2020, la Crimea sulla maglia dell'Ucraina: scontro diplomatico con la Russia Euro 2020 Euro 2020, la Crimea sulla maglia dell'Ucraina: scontro diplomatico con la Russia

 

Europei

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments