Sì AL PUBBLICO

Accordo governo-Uefa: 60mila persone per la finale di Wembley

Niente cambio di programma e stadio quasi tutto esaurito

  • A
  • A
  • A

La finale di Euro 2020, in programma a Wembley, potrebbe essere disputata davanti a 60mila persone. Ad annunciarlo è il Telegraph, che rivela di un imminente accordo tra Uefa e governo britannico per allargare la presenza del pubblico per la finale di Londra. Dopo che la scorsa settimana è arrivato il via libera per 40mila persone nell'impianto londinese per la "final four", il numero di presenti per l'ultimo atto potrebbe essere aumentato ancora.

Getty Images

Niente Roma o Budapest. Con questo possibile accordo cessano anche i dubbi di un possibile spostamento dell'ultima fase del campionato da Londra a Budapest. Ipotesi che aveva preso piede nell'ultimo periodo visto l'incremento di casi di Covid - dovuti alla variante Delta - in Gran Bretagna. Anche il numero uno della Figc Gravina, in conferenza stampa, aveva già prontamente smentito l'idea di uno spostamento della sede della finale a Roma o a Budapest: "Smentisco categoricamente l'ipotesi di una final four dell'Europeo a Roma o a Budapest. Non ci sono i presupposti per pensare a uno spostamento". Questo perché, nonostante nella capitale ungherese lo stadio sia aperto al massimo della capienza, la Uefa continua ad essere preoccupata e monitora la situazione. Lo stesso Gravina, infatti, ha aggiunto: "Ci sono una serie di verifiche in atto per capire che effetti può generare, nell'arco dei canonici 10-14 giorni di incubazione, il libera tutti che abbiamo visto", riferendosi alle immagini della Puskas Arena tutta esaurita in occasione del debutto della squadra di Marco Rossi contro il Portogallo.

STATISTICHE

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments