COMBINATA CRANS MONTANA

Sci, combinata Crans Montana: Brignone perfetta, vittoria e primo posto in Coppa del mondo

L'Azzurra sfrutta l'errore di Petra Vlhova e sale in cima alla classifica. Laura Pirovano da applausi: decima

  • A
  • A
  • A

A Crans Montana si consuma la giornata perfetta di Federica Brignone, che vince la combinata (la quarta in quattro anni per lei sulla pista svizzera) e si porta in testa alla classifica di Coppa del mondo. L'azzurra sfrutta l'errore della rivale Petra Vlhova in slalom e precede sul traguardo Franziska Gritsch e Ester Ledecka che le fanno compagnia sul podio. Un podio che per l'aostana è il decimo in stagione. Laura Pirovano splendida decima.

Se di 15 vittorie ottenute in carriera in Coppa del Mondo, quattro arrivano sulla stessa pista e nella stessa disciplina, allora significa che la sinergia tra atleta e gara è totale. E proprio questo è il caso di Federica Brignone, che dal 2017 ha sempre vinto la Combinata di Crans Montana. E ci riesce anche nel 2020, calando un sensazionale poker in una giornata per lei perfetta e piena di record. Si tratta infatti del decimo podio stagionale per lei (solo Sofia Goggia fece meglio nel 2016-2017 arrivando a 13, Deborah Compagnoni giunse due volte a 9). Si tratta anche della vittoria che la porta a 1298 punti, una cifra mai toccata da una sciatrice azzurra: ci riuscì solo Alberto Tomba nel 1991-1992, arrivando poi a 1362. Ma essere a 1298 significa soprattutto prendersi la vetta della classifica di Coppa del Mondo, nell'attesa del ritorno di una Mikaela Shiffrin sempre ferma a 1225.

Una giornata quindi completamente indimenticabile per Federica Brignone, milanese trapiantata in Valle d'Aosta che si prende una Combinata in cui il suo dominio è stato incontrastato: prima nel superG, prima in slalom. Proprio quest'ultimo exploit appariva tutt'altro che certo, specie in considerazione dello stato di forma di Petra Vlhova. Sul più bello, quando era a soli 6 centesimi dalla rivale, la slovacca inforca ed è costretta a lasciare la gara. Così il trionfo per la Brignone è totale, al centro di un podio su cui salgono anche Franziska Gritsch e una sorprendente Ester Ledecka. Ed è costretta a uscire dopo aver inforcato anche una Elena Curtoni che sembrava decisamente in forma. Già il superG aveva presentato una Federica meravigliosa: prima davanti a tutte, era stato in particolare il suo ultimo tratto a fare la differenza, con le principali concorrenti tutte costrette a guardare l'azzurra da lontano. Meno delle altre Vlhova, distanziata da 58 centesimi che potevano farle sperare nella vittoria finale. Distacchi contenuti per Ester Ledecka (+0.79) e Franziska Gritsch (+0.81) e splendida Laura Pirovano, settima a 1.04: chiuderà decima a +4.28, per il suo miglior risultato in carriera. Out invece Nicol Delago e Marta Bassino, con quest'ultima che dai primi due intermedi era autorizzata a sognare un podio che insieme a quello della Brignone sarebbe stato sensazionale.
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments