contenuto sponsorizzato

Europei, Cristiano Ronaldo vuole fissare altri record contro la Repubblica Ceca e prova a trascinare il Portogallo all'esordio

Il fuoriclasse lusitano disputerà la sesta edizione della carriera puntando a realizzare la quindicesima rete in campo continentale, una possibilità fissata al 40% dagli esperti di SisalTipster

  • A
  • A
  • A
Europei, Cristiano Ronaldo vuole fissare altri record contro la Repubblica Ceca e prova a trascinare il Portogallo all'esordio - foto 1
© Getty Images

Quando si parla di Portogallo, il pensiero non può che andare verso Cristiano Ronaldo. CR7 è pronto a realizzare nuovi record puntando a disputare il sesto Europeo in carriera diventando il giocatore con il maggior numero di edizioni affrontate. L'occasione per staccare Iker Casillias, Luka Modric e il connazionale Pepe sarà rappresentata dalla sfida contro la Repubblica Ceca, in programma questa sera alla Red Bull Arena di Lipsia

Una partita che potrebbe vedere protagonista il fuoriclasse lusitano secondo gli esperti di SisalTipster che fissano al 40% le possibilità che entri nel tabellino dei marcatori. Dopotutto CR7 ha già punito i cechi per due volte con il primo gol realizzato a Euro 2008. Un altro protagonista del match potrebbe essere il compagno Bernardo Silva la cui partecipazione a un'azione vincente (gol o assist) è quotata al 41%, mentre l'undici di Ivan Hašek dovrà affidarsi al capocannoniere dell'ultima edizione Patrick Schick il cui gol è previsto al 18%.

Questi dati fanno pensare di conseguenza a un successo del Portogallo le cui possibilità di vittoria sono quotate al 63% rispetto al 15% degli avversari e al 22% del pareggio. Dopotutto guardando i precedenti, in quattro occasioni su cinque solo una squadra è andata in gol motivo per cui le speranze che ciò si ripeta sono calcolabili al 50%, un'eventualità che potrebbe arrivare da un colpo di testa nel 30% dei casi. Prospettando che il match possa essere indirizzato sin dai primi quarantacinque minuti, non va esclusa una sostituzione prima dell'intervallo, fissata 26%; una situazione che si potrebbe creare a causa di un'espulsione, prevista al 18%.